Cindy Crawford Balmain: la campagna P/E 2016 fa ancora boom di like su Instagram

Pochi anni fa, Oliver Rousteing, aveva scelto un magico trio di modelle anni ’90, per rappresentare la nuova collezione

Ieri Balmain ha ripostato su Instagram, la bellissima campagna Primavera/Estate 2016, che vedeva protagoniste un trio di modelle anni ’90 super famose. Da Cindy Crawford a Naomi Campbell, le foto che il marchio ha ricondiviso (perché come sappiamo a causa dell’emergenza Covid-19, è impossibile realizzare servizi fotografici) ha ottenuto tantissimi like.

Un salto nel passato con Balmain

La prima foto postata sui social è quella di Cindy Crawford, che come sappiamo in questi giorni è impegnatissima, però non manca a darci numerosi consigli di stile, su come vestirsi durante lo smartworking. Ma a fare un boom di like su Instagram è proprio quella foto scatta per la campagna Primavera/Estate 2016 in bianco e nero da Steven Klein, che celebrava così il ritorno delle tre top model, icone senza tempo di tutta la generazione anni ’90. Insomma, anche a distanza di tempo, le muse che furono lanciate da Gianni Versace non perdono un colpo.

Il successo senza tempo delle muse anni ’90

Il termine supermodel, tradotto subito in italiano come supermodella, si diffonde nella cultura popolare negli anni Ottanta e Novanta. Solo in quegli anni, però, le top model dominano l’immaginario collettivo, costituendo il canone di bellezza per eccellenza dell’epoca: la donna irraggiungibile, perfetta, dal fisico statuario. Carla, Linda, Claudia, Helena, Kate, Naomi, Cindy, Amber: ancora oggi è sufficiente il nome per identificare istantaneamente le modelle più famose degli anni ’90. Statuarie ed economicamente potentissime, venerate dal fashion system e dal pubblico, le supermodelle degli anni ’90 sono tra le modelle più famose di sempre, sono le muse di Gianni Versace e il loro successo non svanirà mai, come dimostrato da Balmain.

Avatar

Written by chiaradinunzio

Emma Watson compleanno: film, età, dove vive, Instagram, Harry Potter

Principe Harry rinuncia al titolo Sua Altezza Reale: il nuovo cognome del Duca del Sussex