Chanel collezione Primavera/Estate 2020: il Gran Palais diventa un orfanotrofio

Lo scenario riprodotto per la sfilata è un luogo importante, dove la stilista Gabrielle Chanel passò quattro anni della sua vita

“Per essere insostituibili bisogna essere diversi” Gabrielle Chanel

Ad aprire la sfilata di Chanel, collezione Primavera/Estate 2020, è stata la top model italiana Vittoria Ceretti, che indossava un completo in tweed bianco e nero, dei collant bianchi, abbinati a calzettoni bianchi e mocassini neri. Sulla passerella c’erano abiti che ricordavano l’infanzia di Gabrielle Chanel.

Iconico

“Non mi pento di nulla nella mia vita, eccetto di quello che non ho fatto”. Gabrielle Chanel

La sfilata couture Primavera/Estate 2020 di Chanel al Gran Palais si trasforma nel giardino aromatico dell’Abbazia di Aubazine. Scavando negli archivi e nelle memorie della fondatrice della maison, il direttore creativo Virginie Viard identifica un luogo in particolare, dove la piccola Gabrielle Chanel aveva trascorso i primi anni fino alla maturità seguendo la dottrina delle suore Figlie del Cuore di Maria. Una disciplina che univa il lavoro e la preghiera e che dedicava grande tempo alla cura del chiostro verde, che è stato riprodotto fedelmente per la passerella.

Abiti

“La moda passa, lo stile resta” Gabrielle Chanel

La sfilata Chanel presentava nella prima parte: cappotti dalle silhouette sottili e abiti chemisier affusolati. La parte centrale dello show invece, era un trionfo di ricami e disegni d’ispirazione floreale, c’erano molti motivi che ricordavano giardini e piante rampicanti sui cancelli di ferro battuto, ma che si alternavano a quelli geometrici.L’ultima parte della collezione era formata da: soprabiti lunghi di macramè, abiti a colonna plissettati; tailleur bianco latte, decorati da bottoni gioiello. I tessuti utilizzati per la collezione Primavera/Estate 2020 sono preziosissimi, spaziano dalle lane bouclé tridimensionali, ai check e ai rigati impreziositi dall’inserimento di filati metallici e micropaillettes.

Avatar

Written by chiaradinunzio

Anna May Wong doodle di Google: prima attrice asiatica a diventare star di Hollywood

Chiara Ferragni jeans “scandalosi”: nuova tendenza Primavera/Estate 2020