Bottega Veneta: arrivano i primi stivali 100% biodegradabili

Un primato tutto italiano, Bottega Veneta presenta i primi stivali 100% biodegradabili. Sono fatti di canna da zucchero e caffè.

Un primato tutto italiano! Durante la sfilata di Bottega Veneta a Milano, per la collezione Fall/Winter 2020/21, la maison ha presentato il suo splendido brevetto! Sono stivali abbastanza pesanti, un incrocio tra stivali e zoccoli, fatti di canna da zucchero e caffè. Completamente biodegradabili! È la stessa Bottega Veneta ha spiegare in una rivista du Dazeen: «La gomma è prodotta con molecole naturali, comprese quelle derivate dalla canna da zucchero e dal caffè, piuttosto che con sostanze chimiche sintetiche».

Bottega Veneta Boots

Sex toy da 1000 dollari: ricoperto di Swarowski ed oro rosa!

I nuovi stivali biodegradabili di Bottega Veneta

La maison spiega: «Ciò significa che si decomporranno entro un anno una volta collocati sottoterra, o in un ambiente controllato in condizioni di illuminazione e umidità specifiche insieme alla presenza di microrganismi». Questo è stato un ulteriore passo in avanti della Maison verso la sostenibilità, infatti Bottega Veneta è il primo marchio di lusso ad aver ottenuto un certificato LEED. Anche Gucci, Prada e Burberry hanno creato collezioni evitando il vero pelo animale e quindi ora l’attenzione di è spostata sulla pelle, non solo a causa della crudeltà verso gli animali, ma anche per l’impatto ambientale del materiale.

Bottega Veneta

Nuova tendenza street style: i pantaloni stretti dai laccetti dei sandali!

Bottega Veneta, Maison sempre più ecosostenibile

Come già detto, l’attenzione di ambientalisti e animalisti si concentra ora sull’utilizzo della pelle. Non è solo un fattore di crudeltà verso gli animali, già di per se credibilissima, ma anche per il grande impatto ambientale che causano le aziende produttrici. La pelle richiede l’allevamento di massa del bestiame, il che comporta emissioni di gas serra, deforestazione e rapido consumo di risorse naturali limitate. Implica anche l’inquinamento chimico creato nel processo di concia e trattamento della pelle. Il gruppo Kering – il polo dietro Bottega Veneta, Gucci e Balenciaga – ha già introdotto nuove tecniche di produzione senza metallo per circa il 24% delle sue collezioni, per prevenire la potenziale contaminazione delle risorse idriche locali.

Bottega Veneta Boots

Grande slancio verso la sostenibilità. L’anno scorso Bottega Veneta ha annunciato che sarebbe diventata completamente carbon neutral. Si è impegna a ridurre le emissioni di gas serra per tutte le sue case di moda associate del 50% entro il 2025. Inoltre compensa tutte le emissioni investendo in progetti di conservazione delle foreste e della biodiversità.

Avatar

Written by Sara Corsini

Come la musica influenza ogni aspetto delle nostre vite

Julia Roberts in Pretty Woman: tutti i look più belli del film