Parigi Fashion Week 2020: smoking rivisitati e Kanye West femminista

la designer Chitose Abe, nella sua collezione autunno 2020 alla Fashion Week, per Sacai, ha trasformato lo smoking

Lunedì mattina, la folla della Fashion Week si è arrampicata su una scala di pietra poco illuminata, in una stanza dal soffitto basso, dove i punti luce trafiggevano il buio oscuro. L’effetto è stato un rullo di tamburi visivi per una collezione che ha trasformato l’idea di ciò che può essere uno smoking. Ha fornito nuove informazioni su come si esprime il genere e su come è stata ridefinita la società negli ultimi tempi.

Parigi Fashion Week 2020: smoking rivisitati e Kanye West femminista

Smoking e altri rimedi

Radicato nella moda maschile, lo smoking, è stato tra i primi capi ad attraversare le linee di genere, offrendo un brivido di sex appeal a una donna che lo sceglie al posto di un abito da ballo fluente. È stato rifatto innumerevoli volte da così tanti designer che sembrerebbe impossibile trovare un’altra forma possibile. Eppure la designer Chitose Abe, nella sua collezione autunno 2020 alla Fashion Week, per il suo brand Sacai, lo ha trasformato ancora una volta. Allentando i pantaloni fino a formare lo strascico fluttuante di un vestito. La camicia da smoking bianca diventa un top in pizzo delicato come un abito da battesimo. La collezione nella sua interezza esplora il rapporto tra tradizioni maschili e femminili, tra tessuti strutturati, nubby e morbidi e sensuali. Elimina la sartoria dai pantaloni in modo che possano muoversi facilmente come un abito. E c’è una struttura negli abiti in modo che possano mantenere la loro forma a trapezio quando non sono in movimento.

Parigi Fashion Week 2020: smoking rivisitati e Kanye West femminista

Kanye alla Fashion Week papà prima di tutto

In un’anteprima in cui i vestiti potevano essere visti da vicino e West poteva spiegare il suo pensiero, il risultato era una disconnessione tra forma e intenzione. Gli abiti, nei toni del beige, marrone chiaro e marrone cioccolato, erano costituiti da pantaloni e leggings slim, giacche e gilet imbottiti corti, giacche di lana e top reggiseno a maglia che coprivano a malapena l’intero seno delle modelle. Questa collezione, della Fashion Week, ha detto West ai media, doveva essere al servizio di coloro che sono al servizio – i lavoratori. La sua nuova fede ha influenzato questa collezione. Afferma West: «Penso al modo in cui presento i modelli. Adesso ho delle figlie. Voglio essere più rispettoso delle donne». Il suo portare il Sunday Service Choir, il gruppo evangelico che ha fondato, ad esibirsi il giorno precedente non era direttamente correlato alla presentazione di Yeezy. Lo ha fatto per “diffondere lo Spirito Santo”, ha detto. «Questo è il mio lavoro di cristiano». In breve tempo, lo spettacolo ha avuto inizio nell’aria fredda e umida. I modelli hanno camminato attorno alla cupola luminosa dell’edificio e le automobili hanno suonato una colonna sonora.

Paris Fashion Week 2020: North, figlia di Kanye West, ha cantato per Yeezy

Avatar

Written by Erika Barone

Katy Perry incinta: la foto che ha fatto impazzire Instagram

Instamodel, intervista ad Arianna Anelli: «La mia prima sfilata? Avevo 7 anni»