Digital Fashion Week. Etro: linee pulite zero fronzoli, come la lezione imparata in lockdown

La prima sfilata dal vivo post quarantena, nata per trasmettere “un segnale di forte positività, fondamentale in questo momento per il sistema moda e la città di Milano”. A prendere la parola Kean Etro e la sorella Veronica, entrambi direttori creativi della collezione uomo e donna del brand che porta il loro cognome. Una linea essenziale che punta a produrre abiti veri per persone vere, così come il concept della sfilata ama ricordare. Basta superfluo, benvenute piccole cose. (Continua dopo la foto)

Digital Fashion Week. Etro: linee pulite zero fronzoli, come la lezione imparata in lockdown

Dunque, la seconda giornata della prima edizione della Digital Fashion Week è Etro. Nella capitale della moda italiana, sono state lanciate le collezioni uomo e la pre-collezione Resort donna per la Spring-Summer 2021. La passerella ha avuto luogo nel giardino dell’hotel Four Seasons, di fronte ad un pubblico contingentato e con le applicazioni delle norme anti-Covid  a tutela dei contagi del virus. Uno dei momenti più emozionanti della passerella è stata la colonna sonora, proveniente direttamente da ‘Nuovo Cinema Paradiso’, a cura del maestro premio Oscar Ennio Morricone, da poco scomparso. (Continua dopo la foto)

Digital Fashion Week. Etro: linee pulite zero fronzoli, come la lezione imparata in lockdown  Etro: linee pulite zero fronzoli, come la lezione imparata in lockdown Digital Fashion Week. Etro: linee pulite zero fronzoli, come la lezione imparata in lockdown

Kean e Veronica Etro hanno voluto esprimere il loro punto di vista sulla necessità di mantenere la speranza in un momento come questo. “Riconosciamo l’importanza del digitale ma crediamo anche che le interazioni dal vivo siano fondamentali”. Una runway contenuti le iconiche suggestioni esotiche, i pattern fantasia paisley e di ispirazione persiana legano perfettamente con linee minimali e pulite, con le forme sartoriali, così semplici da eliminare quasi tutto. “Abiti reali per persone reali”, una collezione definita così dagli stessi designer, una linea che punta a riportare in auge un concetto di speranza, niente più artefatti, basta fronzoli, tutto quello che l’isolamento forzato ci ha costretti a rinunciare.

Regina Elisabetta II. La spilla piena di perle e l’abito in nuance “royal blue”

Avatar

Written by Erika Barone

Regina Elisabetta II. La spilla piena di perle e l’abito in nuance “royal blue”

Tutto quello che c’è da sapere sull’olio CBD