Chanel 2021: dal profumo Chanel N°5 alla collana 55.55 d’Alta Gioielleria

Una novità d’alta gioielleria pronta a conquistare il mercato internazionale. Si tratta della collana 55.55, pezzo inconfondibile della Maison Chanel

Chanel si rinnova in occasione del controverso anno 2021. Dal profumo Chanel N°5 alla collana 55.55 d’Alta Gioielleria. Sono trascorsi ben cento anni, ma la fragranza creata dal profumiere della corte russa Ernest Beaux è ancora uno dei più desiderati dall’intero universo femminile. Un bouquet di fiori che sa di “fresco e pulito” (Coco Chanel scelse proprio tra i test il N°5 ricordandole il bucato steso da sua madre). Peculiarità che lo contraddistinguono? La semplicità della sua confezione: una bottiglia da farmacia trasparente che diventa la boccetta del profumo. Il N°5 prende nome ed ispirazione proprio in occasione della data risalente il 5 Maggio (quinto mese dell’anno) per presentare quella dorata e fragrante essenza.

Chanel profumo
Chanel profumo

Chanel: dal fortunato profumo alla collana 55.55, prezioso d’alta gioielleria

Novità in arrivo per tutti gli appassionati e fedelissimi modaioli amanti della Maison Chanel. Il prezioso (collana) in questione farà perdere sicuramente la testa a molte esperte fashioniste. Ovviamente caratterizzata dall’iconico numero 5, presente in quasi tutte le creazioni Chanel. Più sottile la citazione in questa collana di squisita fattura, dove al centro spicca un diamante taglio smeraldo di 55.55 carati, la cui forma ricorda inevitabilmente il tappo del flacone. Un pezzo d’Alta Gioielleria che supera il mero esercizio di stile, simboleggiando l’abbraccio tra lo spirito di Chanel N°5 e il mondo della gioielleria. “È impossibile parlare di questa collana senza prima evocare le radici di Chanel e l’audacia visionaria di Gabrielle che ci ispira costantemente nella creazione di gioielli.” Così ha affermato Frédéric Grangié, Presidente di Chanel Watches & Fine Jewelry, che ha spiegato come nasce questo pezzo d’alta gioielleria unico nel suo genere.

“Nel 1921, il primo “profumo di donna che sa di donna”, realizzato da Ernest Beaux suscitò un particolare clamore. Dall’assoluta modernità della fragranza e alla purezza del flacone, al mistero del nome: N°5 rivoluzionò il mondo della profumeria. Qualche anno più tardi, nel 1932, Gabrielle Chanel travolse un altro universo, quello dell’Alta Gioielleria francese con la sua unica collezione di platino e diamanti, “Bijoux de Diamants”, di cui presto festeggeremo il centenario”. Ha continuato Frédéric Grangié.

Un pezzo d’alta gioielleria più unico che raro

“Questo gioiello supera l’esercizio di stile e simboleggia l’abbraccio tra lo spirito del profumo N°5 e il più eccezionale dei gioielli”. Come ad esempio Il profilo del tappo, la silhouette del flacone, la chiusura a forma di numero fortunato e i diamanti a taglio pera di diverse dimensioni, regolati uno ad uno per simboleggiare il bouquet, compongono un prezioso straordinario sotto ogni profilo. Al centro spicca una gemma magica come il profumo N°5 stesso: con la sua forma armoniosa, il suo taglio a smeraldo, il suo peso simbolico di 55.55 carati. L’eccellenza assoluta della sua qualità rendono il diamante testimone del perfezionismo tipico di Chanel e la sua esattezza sia in termini di creatività che di maestria tecnica.

Chanel si rinnova: la collana 55.55 è un prezzo pregiatissimo

Il design e la realizzazione di questa collana Canel 55.55 rappresentano una tappa decisiva e importante nella storia di Chanel e dell’Alta Gioielleria. Invece di essere venduta, sarà  esposta temporaneamente in occasione di particolari eventi, diventando simbolo eterno e tangibile del legame indefettibile tra Place Vendôme e il profumo N°5. Nel 1932, Gabrielle Chanel creò la sua unica collezione di Alta Gioielleria “Bijoux de Diamants” che rivoluzionò i codici della gioielleria. Al di là dei pezzi, il fatto che una stilista gravitasse nel circolo molto chiuso e maschile dei gioiellieri di Place Vendôme era di per sé già una rivoluzione.

“Credo che tutto ciò che Gabrielle Chanel ci ha lasciato in eredità risuoni ancora oggi. Restiamo fedeli alla nostra storia, ma siamo anche attenti ad arricchirla e a proiettarla nel futuro con la massima libertà creativa. La storia di questa collana è un’avventura eccezionale iniziata 2 anni fa. Ricordo ancora come se fosse adesso quando Patrice Leguéreau, direttore del Creation Studio, mi ha mostrato il disegno: il sogno stava diventando una realtà possibile. Il nostro atelier d’Alta Gioielleria si è messo subito al lavoro al progetto con impegno e con il consueto savoir-faire. Una volta scelta la pietra grezza, hanno capito come tagliarla per ottenere questo diamante eccezionale dal peso simbolico di 55.55 carati. Oggi quel sogno è diventato realtà”. L’ambizione di Chanel d’altro canto è sempre stata quella di rendere omaggio al talento e all’audacia visionaria di Gabrielle Chanel. E così è stato. Ancora una volta.

 

Written by valentinabissoli

Chi è Valeria Solarino: biografia, foto, carriera dell’attrice italiana

Hotel di lusso e stravaganti: In Messico la struttura che consente di dormire nelle botti di tequila