Sandali sabot 2020: i modelli più belli da indossare durante l’estate

Se siete delle vere vittime del fashion, non potete fare a meno di un bel paio di sabot muniti di tacco per essere sempre al passo con le tendenze

Le tendenze Primavera/Estate 2020 hanno già decretato il capo d’abbigliamento più in voga del momento, non si tratta di un abito bensì di un bel paio di sabot. Si esatto, quel modello di scarpa che abbiamo tanto odiato negli anni passati, oggi, torna tra noi più glamour che mai.

Un po’ di storia

La storia dei sabot è una di quelle più affascinanti del mondo della moda, dagli antichi romani agli hyppie anni ’60 il passo è breve. la scarpa sabot, detta anche mules, che è riuscita nel corso dei secoli a farsi strada all’interno del guardaroba femminile, fino ad arrivare alla scarpiera della donna contemporanea. La sua particolare forma, chiusa davanti e totalmente aperta dietro senza la presenza di cinturini e stringhe, ha fatto sì che la sua comodità prendesse il sopravvento sull’estetica.

Secondo diverse ipotesi, la storia dei sabot, ha avuto inizio nell’antica Roma, quando senatori e alti magistrati iniziarono ad indossare delle particolari scarpine rosse dette “Calcei Mullei\Mulleus”. Lo stesso ideale di libertà e comodità che portò gli hippie negli anni 60 del 1900 ad indossarli regolarmente, abbinandoli a calze multicolor e dai colori accesi. Fino ad arrivare ai giorni nostri con il grande ritorno by Bottega Veneta.

Come abbinare i sabot con tacco

A farci palpitare il cuore per l’estate 2020 è il sabot a tacco medio open toe. Questa tipologia di calzatura può essere abbinata a diversi look come: tute e gonne plissettate oppure maxi abiti fiorati, per uno stile chic e di tendenza, se invece siete amanti di uno stile più minimal, potete optare per un crop top un bel paio di ciclisti. Insomma, con il passare del tempo non potrete più farne a meno.

Avatar

Written by chiaradinunzio

Christo, artista visionario, è morto: le sue opere verranno realizzate comunque

Christo, artista visionario, è morto: le sue opere saranno realizzate lo stesso

Gli sportivi più pagati del 2020: da Cristiano Ronaldo a Roger Federer