Principato di Monaco, i luoghi più esclusivi per una vacanza da sogno

Il Principato di Monaco e la località di Montecarlo restano una delle mete più esclusive del mondo. Il microstato (il secondo più piccolo per estensione dopo il Vaticano) fa risalire la sua “vena turistica” alla seconda metà dell’ottocento. All’epoca il lungimirante Carlo III di Monaco decise di dare un nuovo impulso all”economia monegasca aprendo il Casinò di Montecarlo. Una mossa che consentì al piccolo Paese di diventare in poco tempo meta di un turismo elitario. Presto la nobiltà e tutti i ricchi industriali europei iniziarono a prediligere il principato per rilassarsi e godere delle eleganti atmosfere del fastoso complesso architettonico realizzato dal celebre architetto francese Charles Granier. Il progettista dell’Opéra di Parigi mise mano anche ai piani di edificazione dell’adiacente Grand Théâtre de Monte Carlo che diventò la sede de Les Ballets de Monte Carlo. L’idea di trasformare tutto il Paese in una realtà vacanziera esclusiva per i ricchi del mondo fu anche della Société des Bains de Mer, l’antico e più importante polo del turismo monegasco fondato nel 1863. Ad oggi questo ricco consorzio controlla alcune delle attrattive più importanti di Monaco e nel tempo ha sviluppato una serie di eventi mondani che rendono Monaco una città sempre piena di vita. Risale ad esempio al 1911 l’inaugurazione del Rally di Monte Carlo, uno dei più antichi eventi automobilistici del Paese precursore della più celebre tappa del Gran Premio di Formula 1.

La città del resto ha sempre ospitato alcuni degli eventi sportivi più esclusivi del mondo e non solo automobilistici come gli EPT (gli European Poker Tour, il torneo di Hold’em più famoso d’Europa), i Monte Carlo Rolex Masters del tennis maschile (nella categoria degli ATP World Tour Masters 1000) e anche altre manifestazioni di caratura internazionale come il Festival international du cirque de Monte Carlo, il Festival du film de Monaco e il Printemps des Arts.

Ma Montecarlo è anche divertimento, vita notturna e tendenze underground. Alcune delle più celebri location si trovano ovviamente a bordo mare, affacciate sul Mar Mediterraneo in uno degli angoli di Costa Azzurra senz’altro più belli e prosperi. Il Twiga, locale discoteca tra i più famosi del panorama monegasco, offre serate e dj set fino a tarda notte in un’atmosfera tribale e informale. Diverso il mood del Nikki Beach, un pool bar più chic rivolto ad un pubblico più adulto che non ama troppo il caos delle piste da ballo e preferisce assaporare un drink in un locale meno frenetico.

Per ricrearsi dopo i bagordi il Principato mette a disposizione degli autentici templi del relax come le Thermes Marins di Port Hercule, o la spa del Fairmont, un centro benessere di oltre 900 metri che è anche un’oasi per i ricchi clienti che non badano a spese per trovare un po’ di pace lontano dai richiami della movida.

Anche gli amanti della buona cucina avranno pane per i loro denti visto che il Principato ospita alcuni dei ristoranti stellati più famosi di tutta la Costa Azzurra. Il più rinomato è Le Luis XV di Alain Ducasse dove una cena (bevande escluse) può arrivare tranquillamente intorno ai 500 euro a persona. Tre stelle Michelin meritatissime per pasteggiare tra tartufi bianchi, frutti di mare e caviale in una delle sale da pranzo più chic del globo che ricorda le atmosfere e i fasti reali del castello di Versailles. All’interno dell’hotel Métropole, gioiello a 5 stelle nel cuore della Place du Casino, è possibile mangiare da Carme Ruscalleda. La chef catalana presenta i suoi raffinati menu nel ristorante in stile Belle Époque posto a ridosso della Odyssey Pool, una piscina finemente arredata dall’estro dello stilista di origine tedesca Karl Lagerfeld.

Per chi invece volesse concedersi una giornata di mare all’insegna del lusso sfrenato il consiglio e quello di andare al Beach, lo stabilimento balneare più vip di Monte Carlo dove tra fuoriserie e bottiglie di champagne la giornata scorre via in compagnia di magnati e modelle che ostentano potere e bellezza lontano da occhi indiscreti, protetti dalla vegetazione abilmente progettata e dai lussuosi privè del club. 

 

Avatar

Written by Redazione

Melania Knauss divorzia da Donald Trump? La buonuscita per l’ex First Lady sarebbe intorno ai 50 milioni di dollari

New Kim è un piccione ed è stato battuto all’asta per 1,6 Milioni di euro. Ecco perché