I Maneskin decidono di sospendere il loro tour, un gesto di rispetto e solidarietà per l’Ucraina

chiaraprossimo
02/03/2022

I Maskeskin prendono la decisione di rimandare il tour, scegliendo un clima di silenzio e rispetto verso la guerra che sta colpendo l'Ucraina.

I Maneskin decidono di sospendere il loro tour, un gesto di rispetto e solidarietà per l’Ucraina

Quando succedono tragedie, o per ricordarne, il mondo si unisce in un “minuto del silenzio”. E così, non per un minuto ma per ben un intero lungo periodo in cui avrebbero portato la loro musica in giro per il mondo, anche i Maneskin decidono di chiudersi in un silenzio solenne; gesto di grande solidarietà a chi sta vivendo la Guerra in Ucraina.

Non è la prima volta che la band è costretta a rimandare il tour, a fine gennaio infatti avevano annunciato con rammarico il posticipo delle date del tour italiano e europeo, a causa della pandemia. Erano previsti aggiornamenti per il primo marzo ma la guerra in Ucraina costringe i Maneskin a rimandare ulteriormente.

L’annuncio sui social; solidarietà e speranza

Il gruppo ha spiegato, con un post sui vari social, di non essere in grado di dare certezze sulle nuove date del tour. “Non siamo in grado di definire e di condividere le nuove date in questo momento di tensione per l’Europa e per il mondo intero”. La band continua poi con un pensiero rivolto a tutte le vittime e le persone coinvolte in guerra“Siamo più vicini che mai ai nostri fan, ai nostri partner e a tutte le persone afflitte dalla guerra in questo preciso momento. La nostra solidarietà va a tutti coloro che stanno soffrendo a causa del conflitto in Ucraina e speriamo che la violenza in atto possa vedere una fine.”

Ma i Maneskin, nonostante il delicatissimo periodo storico, non vogliono perdere la speranza. Fanno infatti sapere che gli aggiornamenti sulle nuove date del live arriveranno quanto prima possibile. “Insieme a questa speranza, abbiamo anche quella di potervi dare aggiornamenti il prima possibile, in tempi di pace. Vi ringraziamo per la grande pazienza e per la comprensione, come sempre. Vi siamo più vicini che mai e abbiamo grande speranza per il futuro”.
Nel calendario del tour erano previste, tra l’altro, date sia in Ucraina sia in Russia: rispettivamente il 7 marzo a Kiev, il 9 a Mosca ed infine l’11 a San Pietroburgo.

Il gesto di Damiano per aiutare i bambini vittime della guerra

Tramite una storia di Instagram, Damiano, il cantante dei Maneskin, ha invitato i suoi seguaci ad aderire alla raccolta fondi di Save The Children. L’iniziativa nata per aiutare i bambini ucraini, vittime senza colpe, costretti a scappare dal loro paese in cerca di un posto sicuro.
La voce dei Maneskin cerca così di aiutare le vittime della guerra in Ucraina. Un gesto di una grandissima importanza, data la visibilità del personaggio, di sensibilizzare i propri fan e cercare di dare un aiuto concreto chi sta soffrendo.

Guerra in Ucraina maneskin

Secondo i dati riportati dalle associazioni sanitarie, sono 7,5 milioni i minori la cui vita è seriamente a rischio a causa del conflitto tra Russia e Ucraina. Save The Children, su twitter, fa un appello: “Ogni guerra è una guerra contro i bambini” e continua “Non possiamo accettarlo!”.