Coronavirus, Levi’s dona 3Milioni di $ per aiutare dipendenti e pensionati

Venerdì pomeriggio, ha annunciato la seconda fase della sua risposta a Covid-19, che includerà un impegno di 3 milioni di dollari per sostenere la comunità

Il 27 marzo, per sollevare lo spirito e supportare gli artisti, Levi’s ha lanciato 5: 01® Live, una serie di concerti Instagram Live quotidiani. La società californiana ha dedicato $ 500.000 al programma, con tutti i fondi destinati direttamente alla comunità creativa. Venerdì pomeriggio, ha annunciato la seconda fase della sua risposta a Coronavirus, che includerà un impegno di 3 milioni di dollari per sostenere le comunità colpite dalla crisi sanitaria in tutto il mondo.

Coronavirus, Levi's dona 3 Milioni di $ per aiutare dipendenti e pensionati

Invece di inviare un comunicato stampa, il CMO di Levi, Jennifer Sey, ha condiviso la notizia con un tono personale in una lettera pubblicata sul blog del marchio. Condividendo prima un po ‘la storia dell’azienda quando si tratta di supportare questioni sociali. «È un momento di estrema difficoltà – sì; ma se ci uniamo, diamo tutto ciò che possiamo come individui e come collettivi, possiamo emergere più forti». Levi Strauss & Co. e Levi Strauss Foundation (LSF) concentreranno insieme il loro sostegno monetario. Lo disporranno su organizzazioni che sostengono le persone emarginate che rischiano di essere colpite più duramente dalla crisi di Covid-19. Includono: cinese per l’azione affermativa, combattendo contro il razzismo correlato al Ccoronavirus diretto alla comunità asiatica; VisionSpring, che sta ruotando per produrre dispositivi di protezione; Swasti India, che sostiene i lavoratori dell’abbigliamento in India; Hubei Youth Foundation e altro.

Coronavirus, Levi's dona 3 Milioni di $ per aiutare dipendenti e pensionati
Jennifer Set

«Stiamo anche lavorando duramente per aiutare i nostri dipendenti e pensionati colti dalla crisi da Coronavirus». Afferma Jennifer Sey. «Ciò tramite la Red Tab Foundation, un fondo di assistenza per i dipendenti finanziato dai dipendenti»

«Abbiamo lavorato 24 ore su 24 cercando di portare un po ‘di gioia ed elevazione alle persone ogni giorno con il nostro programma LIVE 5:01. E sono stata immersa nella lettura di ciò che il nostro settore sta facendo per fornire aiuto e supporto in tutti i modi, durante questa crisi. Le mie montagne russe emotive ora includono anche estrema gratitudine e orgoglio per far parte di una comunità. Comunità che si prende così tanto cura e che sta cercando di contribuire in così tanti modi, per alleviare la sofferenza e trovare una via d’uscita. È in tal senso che voglio condividere ciò che Levi Strauss & Co sta facendo per rispondere alla crisi Coronavirus e fornire il necessario supporto durante questo periodo senza precedenti. Abbiamo una lunga storia di leadership quando si tratta di supportare i nostri dipendenti, le comunità in cui operiamo e camminiamo attraverso la vita. Abbiamo integrato le fabbriche nel Sud prima che la legge lo richiedesse. Siamo stati la prima azienda Fortune 500 a offrire vantaggi per i partner dello stesso sesso… e questo momento offre un’altra opportunità per fare la cosa giusta. È un momento di estrema sofferenza – sì; ma se ci uniamo, diamo tutto ciò che possiamo come individui e come collettivi, possiamo emergere più forti.» Jennifer Sey

Prada e Gucci COVID-19: la produzione di camici e mascherine

Avatar

Written by Erika Barone

Coronavirus, Boris Johnson in terapia intensiva: Trump gli spedisce farmaci sperimentali

Coronavirus, Boris Johnson in terapia intensiva: Trump gli spedisce farmaci sperimentali

Coronavirus, fine quarantena: quando potremo tornare da parrucchiere e estetista

Coronavirus, fine quarantena: quando potremo tornare da parrucchiere e estetista