Cartier, asta Christie’s Ginevra: 101 orologi misteriosi da 6 Milioni di euro

La stima pre-vendita per l’intera collezione va da 3,9 milioni di CHF a 5,7 milioni di CHF, con stime individuali a partire da 8.000 CHF

Si tratta di una collezione privata di 101 orologi Cartier che avvolgono oltre 80 anni di storia di orologeria. Ideata per 30 anni. La stima pre-vendita per l’intera collezione va da 3,9 milioni di CHF a 5,7 milioni di CHF, con stime individuali a partire da 8.000 CHF. La settimana delle aste di primavera Christie’s a Ginevra si svolgerà presso il Four Seasons Hotel des Bergues. L’asta si aprirà il 27 giugno e durerà fino al 30 giugno, dalle 10.00 alle 18.00. L’asta Magnificent Jewels si snoderà il 1° luglio in tre sessioni 10.00, 14.00 e 18.00 e gli orologi Cartier saranno venduti all’inizio della sessione.

Asta da capogiro

Il 1912 fu l’anno in cui furono creati i primi orologi planetari, costituendoli con casse rotonde o angolari e con due quadranti sovrapposti. I quadranti inferiori più spesso ideati in smalto blu chiaro o scuro, che forniscono una rotazione continua e costantemente, rappresentando così una volta celeste diurna o notturna. Sovente, una falce di luna in diamanti indicava le ore notturne, tenebrose e dense di mistero, proprio come questi orologi. Nel 1912 ne fu creato un altro modello, costituito da un disco centrale con apposta una cometa che roteava all’interno del quadrante. Per quanto riguarda i minuti, invece, essi venivano indicati da un puntatore che si districava, rigido, accarezzando un anello concentrico. L’asta Christie’s a Ginevra riserva 101 sorprese in questo senso.

L’asta offre proprio due di questi modelli. Lotto 11 un orologio semi-misterioso, circa 1920 (stima CHF 70.000-100.000 / US $ 75.000-110.000) e lotto 42 un orologio semi-misterioso pianeta, circa 1918, produttore Maurice Coüet (stima: CHF 120 , 000-180.000 US $ 130.000-190.000). Un altro davvero elegante porta un’incisione parecchio sontuosa: “Non conto le ore, se non sono brillanti”, realizzato nel 1913 (stima: 140.000-200.000).

Fase 2 settore moda: Jaquemus campagna Primavera/Estate scattata su FaceTime

Avatar

Written by Erika Barone

Quando riapriranno le palestre, fase 2: mascherina, guanti, lezioni online

Quanti zuccheri mangiare prima di rischiare l’overdose: i segnali da non sottovalutare