Riapertura parrucchieri: colore capelli che tutte vogliono dopo la quarantena

Le tendenze hair look Primavera/Estate 2020, hanno confermato che è il momento di cambiare stile. Aspettando la fine del lockdown e la riapertura dei nostri cari hair stylist

La mono colorazione non è più così popolare come prima, oggi vanno di moda le tecniche che prevedono l’applicazione di due colori, così hanno confermato le tendenze Primavera/Estate 2020 dedicate al settore capelli. Lo stile 2000 è sempre più in voga e non possiamo fare a meno di provare nuove colorazioni, alla fine del lockdown, se siamo delle vere fashion victims.

Effetto bicolore, la nuova tendenza che spopolerà alla fine del lockdown

Le novità nel mondo dell‘haircolor dice che per quest’anno, stessa spiaggia-stesso mare, puoi puntare su una chioma che gioca sui contrasti e porta a picchi altissimi la coolness del tuo stile. Niente sfumature, però: qui si va sulle scelte radicali, letteralmente. Per i due colori sui capelli si tratta dell’accostamento di tonalità che possono essere anche agli antipodi come: il nero corvino e il biondo platino. La prima a rilanciare questa tendenza è stata la pop star Dua Lipa, che si è ispirata ai tempi in cui le Spice Girls erano delle vere icone di stile.

Un po’ azzardato ma super glamour

Per chi invece vuole essere sempre al passo con i tempi e ama sperimentare con il colore dei capelli l’effetto bicolore è quello adatto a voi. Un bicolor biondo su una base lasciata nera è tutto quello che possiamo desiderare quando i nostri amati parrucchieri riapriranno.

A chi sta bene l’effetto bicolor

I capelli bicolore sono la tendenza più bella della Primavera/Estate 2020, questo effetto è adatto a tutte, per tutti i tipi di carnagione. Se vogliamo essere sempre al passo con la moda, non dobbiamo pensarci due volte e scegliere di cambiare look quando tutto sarà finito.

Avatar

Written by chiaradinunzio

I ricchi scelgono la Svizzera per una quarantena di lusso

Chiara e Fedez Instagram: volontari all’ortomercato per aiutare i bisognosi