Parigi, cinema all’aperto galleggiante: il primo drive-in su barchetta

Da metà luglio Bassin de la Villette, il più grande specchio d’acqua artificiale di Parigi, diventerà un grande cinema all’aperto galleggiante

La svolta dell’estate parigina è dietro l’angolo, è arrivato il cinema galleggiante. Un’idea venuta fuori dalle condizioni di obbligo di distanziamento sociale causato dall’emergenza da Coronavirus. Un vero e proprio drive-in in barca: a Parigi la bella stagione sembra salva. Da metà luglio Bassin de la Villette, il più grande specchio d’acqua artificiale di Parigi, che collega il canale dell’Ourcq al Saint-Martin, diventerà come per incanto un grande cinema all’aperto galleggiante. (Continua dopo la foto)

Parigi, cinema all’aperto galleggiante: il primo drive-in su barchetta

I posti a disposizione saranno 150, i fortunati potranno godersi un film su maxi schermo di 16 metri per 9 nell’intimo di una piccola imbarcazione ormeggiata sul canale. Bassin de la Villette negli anni è diventato l’epicentro del divertimento “a pelo d’acqua”. La spiaggia estiva sulla Senna ha sempre fatto da protagonista nella movida estiva a Parigi, ma anche Bassin de la Villette ha concentrato su di sé l’attenzione. Proprio lì tutto l’anno sono ancorate le “péniches-spectacles” che, prima che giungesse l’emergenza virus, ospitavano a bordo attività culturali, spettacoli teatrali, mostre e concerti. In questa zona si trovano anche 3 piscine, zone pic-nic e aree giochi. Nel 2020 si aggiunge alla lista di attività anche “Le cinéma sur l’eau”, il cinema sull’acqua. (Continua dopo la foto)

Gli spettatori potranno godere la visione delle pellicole a bordo di 38 piccole imbarcazioni elettriche, da 2, 4 o 6 posti ciascuna, tutte attrezzate di sedie a sdraio. Potranno accedere al cinema galleggiante persone appartenenti allo stesso nucleo familiare o gruppo di amici. La prima proiezione è prevista per il 18 luglio, sarà gratuita e prevede l’estrazione a sorte degli spettatori. Verrà proiettato il film “7 uomini a mollo” (ironia della sorte, ndr) di Gilles Lellouche. “Il cinema occupa un posto importante in questo distretto –  spiega Elisha Karmitz – . Dopo diversi mesi di chiusura, questo è un bel modo di festeggiare”. Quella del cinema galleggiante è un’idea originale, che in Italia è stata sviluppata in parte con la comparsa di grandi cinema all’aperto, veri e propri drive-in anni ’60.

Quarantena, come andare al cinema: l’idea geniale (ri)nasce in America

Avatar

Written by Erika Barone

Charlize Theron capelli. Il taglio e il colore must have 2020 ce li ha lei

Charlize Theron capelli. Il taglio e il colore must have 2020 ce li ha lei

Valentina Sampaio nella storia: la prima modella trans su Sports Illustrated