La moda ai tempi del Covid: la Fashion Week sarà virtuale. Connubio perfetto con Il Fashion Film Festival

La moda cambia, lo stile resta. Così il fashion ai tempi del Covid tra passerelle, eventi e serate a tema diventerà digitale

Fashion Week digitale. Così la moda ai tempi del Covid diviene quasi completamente virtuale. La Settimana milanese mantiene le sue date e propone il connubio perfetto con il Fashion Film Festival. Sfilate virtuali per 36 brand, e 3 live, Etro, Fendi, K-Way. Annullato l’evento D&G.

Milano Fashion Week sarà virtuale: la moda ai tempi del Covid

La moda maschile torna prepotentemente a sfilare sulle passerelle (digitali) di Milano attraverso l’imperdibile Fashion Week ( Mens’ Collection Autunno-Inverno 2021/2022) in programma dal 15 a 19 gennaio. Il settore del fashion industry (come molti altri) è stato travolto dalla pandemia, con conseguenti perdite di fatturato per le aziende fino al 50%. Un momento sicuramente non facile. Quasi tutte le Maison come Prada, Tod’s, Eleventy, Iceberg, Kiton, sfileranno online, sulla piattaforma della Camera della Moda. Non solo: con tutte le disposizioni anti contagio. Solo tre brand, tra i quali: Etro, Fendi, K-Way hanno organizzato un evento live, rigorosamente a porte chiuse.

Dolce e Gabbana ci ha ripensato

Sulla scia degli eventi live c’era anche Dolce&Gabbana che però ha avuto un ripensamento. “Con la situazione contingente legata al Covid, sono venute a mancare le condizioni indispensabili per la realizzazione della nostra sfilata – fanno sapere dalla maison -. È stato pertanto deciso di cancellare il prossimo show uomo”. Ad aprire la Fashion Week maschile sarà Ermenegildo Zegna. Nuove presenze in passerella tra cui tre nuovi designer della Lagos Fashion Week : Dima Leu (vincitore di Who’s next 2020); Vaderetro; Dalpaos; Dhruv Kapoor; Tokyo James; Lagos Space Programme; Bloke; Nick Fouquet- Federico Curradi e Solid Homme. “La nostra piattaforma – ha osservato Carlo Capasa, presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana – è stata progettata sin dall’inizio, per vivere di vita propria e per sostenere sia i progetti digitali che le sfilate fisiche. Si è rivelata, come hanno dimostrato i numeri delle ultime edizioni, un’incredibile risorsa”. 

Milano Fashion Week si sposa con il Fashion Film Festival

La moda si sposa e si intreccia con la settima arte. Nasce così il connubio perfetto con il Fashion Film Festival. Importante novità di quest’anno. Obiettivo? Fare sistema e potenziare allo stesso tempo il valore e la potenza del Made in Italy nel mondo, all’interno di una situazione internazionale contemporanea, digitale e d’avanguardia futuristica. L’appuntamento completamente dedicato alla moda uomo si potrà seguire sulla piattaforma digitale della Camera Nazionale della Moda Italiana, che trasmetterà non solo le sfilate, ma anche i contenuti dei brand presenti in calendario con video, eventi phygital, e stanze tematiche dedicate ad argomenti di grande attualità come sostenibilità ed inclusione.

La settima edizione del Fashion Film Festival Milano, si svolgerà infatti durante la Milano Fashion Week Mens’ Collection, e verrà poi diffusa anche sulla piattaforma virtuale di Cnmi. La selezione ufficiale di questa edizione vede più di 200 fashion film in Concorso selezionati fra gli oltre 1000 ricevuti, giunti da 60 paesi del Pianeta. Gli appuntamenti della Milano Fashion Week Mens’ Collection sono disponibili in tutto il mondo, manifestandosi in contemporanea tutte le time-zone, grazie a quattro partner internazionali: Kommersant Publishing House per la Russia; Tencent Video, per la Cina continentale (escluse Hong Kong, Macao e Taiwan); The Asahi Shimbun, per il Giappone e The New York Times per gli Stati Uniti. Mentre, lo streaming partner italiano, Urban Vision, li trasmetterà a Milano, attraverso un maxischermo posizionato in centro città.

Avatar

Written by valentinabissoli

Luke Evans è tornato single. Gaston de ‘La Bella e la Bestia’ è sempre più bello

Pigiami extra-lusso: Louis Vuitton in cima alla classifica. Quanto costano?