La moda sostenibile a favore dell’ambiente: i designer sudamericani da conoscere

La moda sostenibile è stato uno dei temi più ricorrenti durante il lockdown. Cinque designer sudamericani da conoscere

La moda sostenibile è uno dei temi più ricorrenti, soprattutto durante il periodo di lockdown a causa dell’emergenza sanitaria per Coronavirus. Anche i grandi brand, considerano la possibilità di un’evoluzione di filosofia. Cambiamento ambientale, culturale o sociale? Poco importa. La nuova generazione di designer è concentrata sul rispetto del Pianeta, per salvaguardarlo al meglio da tutte le fonti di inquinamento. Negli ultimi anni, il Sud America è stato una vera e propria fonte di giovani designer e brand emergenti, sempre a favore dell’ambiente e della sostenibilità di quest’ultimo, guadagnandosi fama internazionale.

I nuovi designer a favore dell’ambiente

La nuova moda sostenibile

I nuovi designer, provenienti dal Sud America; hanno sviluppato molto la creatività nei tessuti e nei materiali utilizzabili. Essendo una terra dotata di poche risorse a livello tessile, hanno dovuto (con il tempo) adeguarsi a ciò che possedevano. Il risultato finale  è una moda sostenibile in favore dell’ecosistema. Combinando pratiche responsabili e rispettose con la propria storia caratteristica, oltre che con tecniche artigianali antiche e una produzione riconoscibile e rintracciabile per valorizzare al meglio  le economie del luogo.

Moda sostenibile: ecco i designer sudamericani più famosi

Lucia Chain

Il brand argentino di Lucia Chain è in continua espansione e negli ultimi anni ha esplorato nuovi approcci sostenibili, creando collezioni bellissime. Anticonformista ma allo stesso tempo elegante e basic, Chain crea capi ricchi di significato, in gran parte ispirati alla sua vita familiare, e come dice la stessa stilista “alla bellezza quotidiana dei gesti semplici e ai sentimenti che nascono dall’amore che sento intorno a me”. Il brand è famoso per i suoi metodi naturali e artigianali. Tutto fatto a mano e prodotto a Nord dell’Argentina. Denominatore comune del brand l’approccio sostenibile e la ricerca di risorse semplici e accessibili senza produrre rifiuti che vanno ad inquinare l’ambiente.

La moda sostenibile e inclusiva di Rue Mariscal

Il brand creato dalla designer argentina Gaba Esquivel e da Claudia Benza propone capi femminili e raffinati che mixano le antiche tecniche artigianali del Paraguay. I tessuti sono rigorosamente naturali. Dopo diversi anni di esperienza nel fashion industry ed aver girato il mondo, Esquivel decide improvvisamente di rallentare, trovando un modo naturale e sostenibile per produrre abiti. Rue Mariscal si fonda su pratiche trasparenti di commercio equo e solidale, oltre che su di un approccio sostenibile e artigianale ai tessuti e su una responsabilità sociale inclusiva. 

Laura Laurens

La stilista colombiana Laura Laurens ha la capacità di approfondire i significati più profondi dell’ambiente. Valorizzando l’invisibile, il diverso. Il lavoro della designer, di base a Bogotà, è incentrato su quattro punti sostenibili: tintura sostenibile, impegno sociale ed emancipazione locali, laboratori e integrazione di ex combattenti della guerra in Colombia. In questi ultimi anni la designer ha lavorato con le donne transgender della comunità Emberá. La sua collezione più recente, è stata presentata lo scorso febbraio alla Fashion Week di Parigi.

Annaiss Yucra e Juan de La Paz

Gli ultimi due designer sudamericani a fianco della moda sostenibile sono loro: Annaiss Yucra e Juan de La Paz. La prima, caratterizzata da un’estetica infantile e giocosa. La giovane designer peruviana fa sentire la sua voce, “mettendo in luce gli atti violenti che sono stati normalizzati e messi a tacere negli ultimi anni”. Una moda a favore dell’uguaglianza e che denuncia chi compie atti violenti.  Matriarcado, l’ultima collezione, mette in discussione l’approccio della società all’uguaglianza, ai diritti delle donne, all’educazione sessuale, al razzismo e all’identità di genere. Il secondo designer, Juan de La Paz, evoca l’eleganza senza tempo delle Ande grazie a capi di maglieria fatti a mano, utilizzando fibre naturali di alta qualità. La loro ultima collezione, 21 Days, è stata creata durante il lockdown nel 2019 provocato dai tumulti socio-politici in Bolivia.

 

 

Avatar

Written by valentinabissoli

Tom Hanks compie 64 anni: i film memorabili dell’attore premio Oscar

Moda 2020: i sandali bassi sono un must have dell’estate