Cristiano Ronaldo Instagram: quarantena, senso civico e addominali

Per fortuna Cristiano Ronaldo è l’eroe di cui noi tutti abbiamo bisogno, e corre a portarci in salvo, offrendoci la sua mano, la sua forte e possente mano

Solo perché siamo bloccati a casa, e magari siamo single, non significa che non dovremmo godere della vista di un bell’uomo a torso nudo. Per fortuna Cristiano Ronaldo è l’eroe di cui noi tutti abbiamo bisogno, e corre a portarci in salvo, offrendoci la sua mano, la sua forte e possente mano. Ronaldo ha pubblicato su Instagram  una foto della sua magica quarantena. Uno scatto furbetto, la camicia non pervenuta, lo sguardo sensuale. Tutto ciò mentre ci è essenzialmente proibito di abbandonare la nostra dimora, per andare alla ricerca di qualcuno con cui distrarci e magari nel frattempo pensare al buon Cristiano.

“Inspirare, espirare. Rimanere attivi”. Questa la didascalia collegata al post pubblicato da Cristiano Ronaldo su Instagram, a cui si aggiunge l’hashtag di raccomandazione: #StayHomeSaveLives.

Un grande merito quello di Ronaldo, che, come tanti VIP,  in questo periodo ha utilizzato le sue piattaforme social per incoraggiare le persone a restare al sicuro nella propria abitazione durante la pandemia di Coronavirus. Sfruttando così il suo bacino di utenza che vede svettare Instagram con i suoi 210Mila follower. Il calciatore ha pubblicato numerose volte sui social media, per sollecitare i suoi fan a rimanere a casa. Nei scorsi giorni Cristiano ha dichiarato: «In questo momento difficile per tutto il mondo, siamo grati per le cose che contano: la nostra salute, la nostra famiglia, i nostri cari. Resta a casa e aiutiamo tutti gli operatori sanitari che lottano per salvare vite umane».

Ha ragione. Ha ragione da vendere. Quindi, che tu preferisca il tuo CR7 in versione “senso civico” o semplicemente sexy e con addominali ben in vista, non importa… Cristiano Ronaldo è qui per te.

L’asso della Juventus, come rivela A Bola, donerà cinque ventilatori per la terapia intensiva alla regione di Madeira, isola dove il campione della Juventus è nato. Pedro Ramos, segretario regionale per la Salute e la protezione civile, nel corso di una conferenza stampa ha spiegato che Ronaldo e le autorità sanitarie di Madeira sono già in contatto e la procedura è in corso. L’attaccante della Juve sta trascorrendo questo triste momento a Funchal, nella sua terra natale.

Chi è il Dio del Calcio? È sfida aperta tra presente e passato, Maradona vs Pelè e Messi vs CR7

 

Avatar

Written by Erika Barone

Champagne e pranzo di Pasqua, i migliori abbinamenti

Kate Middleton non indossa più l’anello di fidanzamento: il motivo è semplice