Coronavirus, positivo al test Boris Johnson, Primo Minstro britannico

Dopo la notizia dell’altro ieri che ha visto protagonista il principe Carlo, affetto da COVID-19, anche il premier britannico è risultato positivo al test effettuato nelle ultime ore

L’Inghilterra non ha pace, anche il Primo Ministro britannico Boris Johnson ha contratto il Coronavirus. Dopo la notizia dell’altro ieri che ha visto protagonista il principe Carlo, affetto da COVID-19, anche il premier britannico è risultato positivo al test effettuato nelle ultime ore. L’annuncio è stato diffuso da Johnson in persona tramite un video su Twitter.

«Negli ultimi giorni ho avuto alcuni lievi sintomi del coronavirus, come tosse e febbre, quindi mi sono sottoposto al test e sono risultato positivo. Quindi ora lavorerò da casa, mi sono auto-isolato ed è la cosa giusta. Ma grazie alla tecnologia sarò sempre in contatto con i miei collaboratori e guiderò la nostra battaglia contro il coronavirus. A sostegno della nostra meravigliosa sanità pubblica. Questo è il modo: fermare il contagio!»

Panico a Downing Street, Johnson infetto

È chiaramente già scattato il panico a Downing Street, lo stato di allerta ha lasciato il posto un allarme generale. Boris Johnson nell’ultimo periodo è stato a stretto contatto con tutti, dai principali ministri ai suoi collaboratori, ha presenziato a meeting illustri come il Cobra, ha tenuto conferenze stampa con i giornalisti parlamentari di Westminster. E adesso è risultato positivo al Coronavirus. Proprio lo stesso Boris Johnson che negli ultimi tempi è stato messo, giustamente, alla gogna per il suo iniziale approccio light nei confronti della diffusione del Coronavirus. Ma non è finita qua, fino a un paio di settimane fa Johnson si vantava di “stringere le mani a chiunque gli passasse a tiro”, prima di tirare il freno a mano per invertire il senso di marcia e, negli ultimi giorni, imporre la chiusura dei confini del Regno Unito e di Londra.

CLICCA QUA PER GUARDARE IL VIDEO DI AUTODENUNCIA DI JOHNSON

Adesso si teme per la salute della Regina Elisabetta II, in quarantena fin da subito nel Castello di Windsor per auto tutelarsi. Teoricamente la sovrana dovrebbe essere blindata in compagnia del Principe Consorte 98enne Filippo. Anche se i rumors di questi giorni lo vorrebbero già deceduto, proprio a causa del virus. La regina d’Inghilterra proprio ieri ha dimostrato di non rinunciare agli obblighi reali, tuffandosi anch’essa nel mondo dello smart working, conferendo per telefono proprio con il Primo Ministro Boris Johnson.

 Regina Elisabetta II, al telefono con Boris Johnson per la consueta conferenza

Avatar

Written by Erika Barone

Kylie Jenner prima e dopo: gli interventi chirurgici che hanno fatto di lei una miliardaria

Coronavirus, morto Mark Blum, l'omaggio di Madonna: «l mio cuore va a lui»

Coronavirus, morto Mark Blum, l’omaggio di Madonna: «Il mio cuore va a lui»