Che cos’è e come funziona OnlyFans? Il social network senza censure che sta crescendo in maniera esponenziale

Il social, che sta crescendo a dismisura anche grazie al lockdown, è gestito da Londra e dedicato “all’intrattenimento per adulti”

Che cos’è e come funziona OnlyFans? Si chiama OnlyFans (solo per fan in italiano) ed è una piattaforma di intrattenimento che funziona solo su abbonamento gestita dal Regno Unito e per la precisione da Londra. Lo scorso anno OnlyFans ha annunciato una partnership con Demon Time Social Media per creare un night club virtuale monetizzato utilizzando la funzione live a doppio schermo dei siti. Attualmente il sito è utilizzato soprattutto da dilettanti e modelli/e pornografici professionali, ma ha anche un mercato con chef, guru del fitness e musicisti. Nel 2018 Megan Barton Hanson, una concorrente del reality show Love Island, ha pubblicato video di di se stessa nuda sulla piattaforma.

Che cos’è Onlyfans? La piattaforma senza censure

La piattaforma Onlyfans è diventata particolarmente popolare nel periodo del lockdown ( a causa della pandemia da Coronavirus che ha colpito il mondo intero). Durante quest’ultima ha visto crescere a dismisura i suoi utenti. E’ sostanzialmente un servizio pensato per “creatori di contenuti” che pubblicando su OnlyFans possono guadagnare denaro dagli utenti che si iscrivono proprio per visionare questi contenuti. La sua popolarità è dovuta al fatto che molti di questi contenuti sono dedicati all’intrattenimento per adulti. Anche se in realtà sulla piattaforma sono ospitati anche contenuti di altri generi, a partire dal fitness. La principale novità di OnlyFans sta nel fatto che non applica una politica sui contenuti particolarmente restrittiva e consente agli utenti di condividere le proprie foto semi-nude o completamente in nudo in cambio di una quota associativa mensile.

La piattaforma vieta i contenuti sessuali pubblici sul sito

OnlyFans ha da poco aggiornato le sue condizioni d’uso per aggiungere video sessualmente espliciti girati in pubblico alla sua lunga lista di contenuti vietati. In particolare, il servizio di abbonamento, non consentirà più contenuti che “sono stati registrati o vengono trasmessi da un luogo pubblico in cui è ragionevolmente probabile che i membri del pubblico vedano le attività illustrate”. Il sito vieta anche necrofilia, bestialità, incesto e urina. La nuova regola, che gli archivi suggeriscono sia stata fatta qualche tempo dopo metà febbraio, può sembrare nell’interesse del pubblico, ma alcuni creatori di OnlyFans affermano che la sua formulazione generale finisce per avere un impatto anche sui più premurosi creatori di contenuti esterni.

Onlyfans e i vip in primo piano

Il successo della piattaforma Onlyfans, però, è arrivato con l’adesione dei Vip. Come ad esempio Bella Thorne, che con le sue foto super sexy ha fatto 2 milioni di dollari in una settimana. Ma sul social spopolano anche i veri attori a luci rosse, con contenuti esclusivi dei loro backstage. Primi tra tutti i protagonisti della scena hard nostrana da Rocco Siffredi a Malena. Ma anche i meno abituati all’ambiente “osè” si sono fatti attrarre dalla possibilità di guadagnare cifre considerevoli. Proponendo così contenuti esclusivi ai loro fan. Tra loro, ad esempio, Elena Morali e Luigi Favoloso.

A maggio 2020 il sito vantava 30 milioni di utenti registrati e i suoi responsabili dichiaravano di aver pagato 725 milioni di dollari ai suoi 450.000 creatori di contenuti. Sempre a maggio scorso il Ceo Tim Stokely spiegava a Buzzfeed News che “il sito registra circa 200.000 nuovi utenti ogni 24 ore e da 7.000 a 8.000 nuovi creatori ogni giorno”.

Avatar

Written by valentinabissoli

Alessandro Borghese positivo al Coronavirus: “sono tutto acciaccato”. «Mi sento fortunato, posso curarmi a casa mia»

Case di lusso. Tom Cruise vende il suo sfarzoso chalet (ma nessuno vuole comprarlo)