Superman bisessuale, il coming out del supereroe più potente della DC (e anche della Marvel)

La società di fumetti afferma che la sessualità del supereroe sarà rivelata nel numero del 9 novembre di Superman

I fan della DC si rallegrano della notizia del nuovo Superman, Jon Kent fa il suo ingresso da bisessuale. La società di fumetti afferma che la sessualità del supereroe sarà rivelata nel numero del 9 novembre di Superman: Son of Kal-El.

“Ho sempre detto che tutti hanno bisogno di eroi e tutti meritano di vedere se stessi nei loro eroi e sono molto grato che DC e Warner Bros condividano questa idea”. Ha detto lo scrittore Tom Taylor. Ha aggiunto: “Il simbolo di Superman è sempre stato sinonimo di speranza, verità e giustizia. Oggi quel simbolo rappresenta qualcosa di più. Oggi, più persone possono vedersi nel supereroe più potente dei fumetti”. Molti fan sono ‘al settimo cielo’ dopo aver letto la notizia. “Amico, è così bello che ora siamo in un momento in cui stiamo ottenendo molta più diversità e rappresentazione nei media. Superman, probabilmente il più grande e famoso supereroe dei fumetti, venir fuori come bisessuale nei fumetti è sorprendente! Diavolo sì @TomTaylorMade!” ha scritto il grafico Kunal Chopra.

Superman bisessuale, il coming out del supereroe più potente della DC

L’illustratore di New York Joseph Giampietro ha aggiunto: “Buona giornata di coming out nazionale! Congratulazioni a Jon Kent per essersi dichiarato bisessuale. @TomTaylorMade e @johntimmsart hanno svolto un lavoro straordinario su questo libro ed è fantastico avere un Superman LGBTQIA+! “Alcune cose davvero importanti accadono oggi nel mondo dei fumetti. Sono così felice di vedere Superman uscire allo scoperto come bisessuale. La rappresentazione in un franchise così iconico porrà le basi per così tanti progressi in quel settore”, ha scritto un altro fan. Alcuni fan hanno sottolineato che invece di riscrivere personaggi popolari come queer, scrittori e produttori dovrebbero concentrarsi sulla creazione di “personaggi completamente nuovi” che celebrino le identità LGBT+. “Sono tutto per supportare la comunità LGBTQ. Ma sta sfuggendo di mano dal punto di vista dei fumetti. Stanno letteralmente trasformando personaggi che esistono da anni in qualcosa che non sono. Solo per il gusto di sembrare “svegliato”. Perché non creare un personaggio completamente nuovo che sia gay?!?!” ha scritto una persona.

«Avevo una massa tumorale molto estesa». Francesca, la concorrente di Tale e Quale Show racconta il suo calvario

Written by Erika Barone

«Avevo una massa tumorale molto estesa». Francesca, la concorrente di Tale e Quale Show racconta il suo calvario