«Avevo una massa tumorale molto estesa». Francesca, la concorrente di Tale e Quale Show racconta il suo calvario

La concorrente di Tale e Quale Show, Francesca Alotta, ha confessato al settimanale DiPiù: «Avevo una massa tumorale molto estesa»

A Tale e Quale Show una concorrente ha deciso di raccontare la sua delicata storia. Poco dopo ha deciso di rilasciare un’intervista al settimanale DiPiù per rivelare più particolari. Ecco cosa ha confessato.

Tale e Quale Show Francesca Alotta

Chi è la concorrente di Tale e Quale Show

Francesca Alotta nasce a Palermo il primo giorno di gennaio del 1968. Quest’anno ha deciso di entrare a fare parte del team di Tale e Quale Show. Infatti dopo i brutti anni che ha dovuto passare vuole lasciarsi tutto alle spalle e continuare con il sorriso la sua vita. La cantante siciliana due anni fa ha pubblicato il suo singolo Anima sola insieme al cantautore Mauro Pina. Conquista il premio AFI alla carriera e prende parte alla trasmissione presentata da Amadeus, Ora o mai più, dove aveva anche proposto un inedito. Ora la vediamo la concorrente su Rai 1 a Tale e Quale Show.

«Avevo una massa tumorale molto estesa»

La concorrente di Tale e Quale Show, Francesca Alotta, ha confessato al settimanale DiPiù: «Avevo una massa tumorale molto estesa, ho dovuto combattere con un tumore all’utero. Era davvero decisamente molto esteso, sono stata operata d’urgenza. Avevo dei disturbi intimi, ma il mio ginecologo non aveva capito di cosa si trattasse realmente». Continua aggiungendo: «Una mia amica mi ha consigliato di cambiare subito medico, l’ho fatto e mi è stato diagnosticato un tumore maligno all’utero che era già molto esteso. Mi è crollato il mondo addosso, sono stata operata immediatamente e ho fatto la radioterapia. Mi sono aggrappata alla fede e mi è stata di grande aiuto».

Tale e Quale Show Francesca Alotta

Ora fortunatamente Francesca, la concorrente di Tale e Quale Show ha superato il cancro: «La mia vita è stata piena di dolori e difficoltà, è perfino difficile da raccontare. Esperienze così terribili possono avere conseguenze positive. Dopo la malattia io mi sento una donna nuova, ho imparato a volermi bene e ad apprezzare appieno le piccole e grandi gioie di ogni giorno».

>> Antonella Elia, a Roma la sua casa delle meraviglie: alberi da frutto e arredo elegantissimo

Written by Ilaria Di Pasqua

Calzamaglia inverno 2021: materiali spessi e in colori e design audaci, indossati sotto una gonna o un jeans