Lifestyle, le tendenze che si sono imposte con la pandemia

Andrea Principe
22/12/2021

Ci sono delle tendenze che si sono imposte nell’ultimo biennio in maniera talmente rapida che, francamente, era impronosticabile alla vigilia della pandemia.

Lifestyle, le tendenze che si sono imposte con la pandemia

Ci sono delle tendenze che si sono imposte nell’ultimo biennio in maniera talmente rapida che, francamente, era impronosticabile alla vigilia del più grave evento dei tempi moderni. Oggi le tendenze sono completamente differenti in tutti i settori, e contraddistinguono miliardi di persone chiamate a ripianificare le proprie vite in un 2020 che ha portato con sé, ai tempi, morte ed angoscia ma anche tante opportunità. In alcuni casi colte al balzo come possibilità di rinnovare anche la propria vita e la propria quotidianità. Ma quali sono nello specifico? Molte si sono imposte silenziosamente, altre invece con evidente impatto.

Curare la casa oggi è un must

Tra queste nuove tendenze lifestyle, la cura della casa occupa un posto di primo piano. Soprattutto per quel che riguarda il sesso maschile: milioni di persone che si sono ritrovate in casa hanno trovato sollievo proprio dalla cura della stessa, nella sistemazione delle piccole cose di ogni giorno. A ciò si è aggiunta la cura del giardino: i pollici verdi si sono allargati in maniera decisamente chiara rispetto al periodo precedente alla pandemia. Un hobby diventato passatempo a tutti gli effetti, infine un impegno fisso: molti hanno riscoperto la gioia delle piccole cose proprio nel giardino di casa o nelle terre da coltivare o riqualificare. Un notevole cambiamento, anche in ottica sostenibilità.

Il delivery

Altro trend impostosi in silenzio, quasi senza far rumore, è legato al delivery: i download di app di questo settore si sono triplicati negli ultimi tempi. In un periodo di restrizioni prolungate, in cui è stato difficile anche sedersi al bar per un caffè, i vari Glovo, Just Eat, Deliveroo, hanno preso il sopravvento ed ancora oggi caratterizzano la quotidianità di molti.

L’intrattenimento: addio tv e radio, solo digitale

Altro trend è legato all’intrattenimento. Il recente periodo di Covid ha mandato forse per sempre in pensione la tv tradizionale, facendo spazio a nuove forme di intrattenimento già imposte ma che si sono sapute prendere una sorta di monopolio. Netflix, Prime Video e varie oggi superano cinema e teatri, tv tradizionali e compagnia cantante nella fruizione di servizi. Vale lo stesso per le radio: Spotify e compagni hanno preso il largo, ed oggi mettono in difficoltà anche un colosso come YouTube, che è corso ai ripari con un programma Premium per maggiori servizi e contenuti. Chi vincerà questa guerra ad oggi non è dato saperlo, ma il fatto oggettivo è che tutto è irrimediabilmente cambiato.

L’altra faccia dell’intrattenimento

L’altra faccia dell’intrattenimento è rappresentata dal mondo videoludico, che tanto più è cresciuto quanto più ha allargato il suo senso di community. I giochi oggi piacciono sostanzialmente perché uniscono e sono un trade d’union da non sottovalutare. Online e sempre accessibili, come nel caso di Golden Ark Slot. Prodotti del genere hanno reso l’intrattenimento piacevole e poco impegnativo, soprattutto perché è un’esperienza che si interrompe quando si vuole e permette un divertimento sano senza alcun tipo di remora. Il futuro probabilmente porterà con sé altre novità ma i trend sopradescritti sono destinati a protrarsi nel tempo…