La Charlotte di Sex and the City, Kristin Davis si confessa: «Mi sono sempre sentita seconda a Sarah»

La star di Just Like That Kristin Davis compirà 57 anni il prossimo mese e ammette che l’invecchiamento può essere «estremamente stressante»

La star di Just Like That Kristin Davis compirà 57 anni il prossimo mese e ammette che l’invecchiamento può essere «estremamente stressante». Sopratutto quando si interpreta lo stesso personaggio a intermittenza per oltre 24 anni.

Kristin Davis

Kristin Davis confessa le sue angosce

«Può anche essere estremamente stressante invecchiare ed essere paragonato a te stesso molto, molto, molto più giovane», ha detto la candidata agli Emmy nella sua storia di copertina di NewBeauty. «Se stessi vivendo una vita normale, mi sentirei bene; mi sentirei benissimo! Sono in buona salute, sono forte, ho questo figlio di tre anni, e lo porto in giro ed è tutto a posto, ma no, sono in televisione, dove ogni parte del mio essere fisico viene analizzato. Quella parte è stata sempre molto stressante e difficile per me, perché, per quanto posso guardare indietro alla mia vita e pensare: “Oh, stavo benissimo allora”, non lo pensi mai in quel momento. Immagino che nessuno lo faccia». 

Kristin Davis

Come Sarah Jessica Parker e Cynthia Nixon, Kristin ha ottenuto uno stipendio di 10 milioni di dollari per la produzione esecutiva e per riprendere il ruolo di Charlotte York Goldenblatt nella continuazione di 10 episodi.

La Davis: «E’ stato ed è ancora difficile»

«Personalmente, ho brutte giornate; Ci sono giorni in cui voglio letteralmente mettere la mia faccia in una ciotola di ghiaccio come Joan Crawford», ha ammesso Kristin Davis. La Charlotte di Sex and the City trova anche i lati postivi del passare del tempo ne afferma: «Ma, ovviamente, ci sono molte altre cose che derivano dall’invecchiamento. Alcuni sono fantastici, come la saggezza, il sentirsi radicati, le esperienze di vita e quelle cose meravigliose, ma poi ci sono altre cose che sono stressanti». La bruna nata in Colorado e residente a Brentwood ha detto che le riviste la chiamavano “a forma di pera” e la paragonavano a Sarah, “che, allo stesso tempo, qualunque cosa facesse, sarebbe sempre stata una cosa molto piccola”. «È stato difficile e nessuna quantità di allenamento potrebbe cambiare la mia forma», ha detto Kristin Davis dei giorni di Sex and the City.

Kristin Davis

«Sono cresciuta sentendomi insicura riguardo al mio corpo. Non so perché, ma l’ho fatto… Una volta, proprio quando abbiamo iniziato a girare ai vecchi tempi, stavo tornando a casa dal set e mi sono fermata all’angolo della bodega per comprare degli M&M’s, che è il mio punto di riferimento cibo da stress. Vado a pagare e la donna dietro il registro ha detto: “Non posso venderti questi”. Pensavo stesse scherzando, ma non era sosì, quindi ho lasciato quella cantina e sono andato alla cantina successiva in fondo all’isolato, ho comprato quattro grandi borse di M&M e le ho mangiate tutte. Era solo molto stressante ai tempi. Abbiamo avuto lo stress corporeo estremo, ma ora abbiamo lo stress dell’età».

>> And Just Like That 2: le trattative per la seconda stagione sono in pausa per le accuse a Mr. Big

 

Written by Ilaria Di Pasqua

Megan Fox e Machine Gun Kelly si sposano: ecco gli “strambi” dettagli della proposta

Caso Epstein: il Duca Andrea spogliato dei suoi incarichi, non si potrà più chiamarlo “Sua Altezza”