Il suggestivo castello del film “Il Padrino” in vendita a 6 milioni di euro

In provincia di Catania, a Fiumefreddo, sorge il “Castello degli Schiavi”. La sontuosa dimora ha ospitato celeberrime scene di uno dei più grandi film del cinema, ed è ora in vendita per 6 milioni di euro.

Il castello de “Il Padrino” in vendita. Con protagonista Don Vito Corleone, capo di una famiglia mafiosa, ed ambientato della New York in pieno dopoguerra, “Il padrino” è uno dei più grandi film della storia del cinema. La pellicola, ha vinto ben 3 premi Oscar, 5 premi Golden Globe, 2 premi David di Donatello e 1 premio BAFTA. In totale, “Il Padrino” ha collezionato 11 premi e ricevuto lo stesso numero di nomination. La trilogia del film vede come protagonista, per l’appunto, don Vito Corleone interpretato in gioventù da Robert de Niro, mentre in vecchiaia da Marlon Brando.

castello del padrino in vendita

Il cast include altrettanti attori importantissimi quali Al PacinoDiane KeatonAndy GarciaBridget Fonda e via dicendo. Un cast stellare accolto da location altrettanto spettacolari. Nonostante sia ambientato prevalentemente a New York, alcune importantissime scene sono state girate in Sicilia,  facendo assaporare usi, tradizioni e splendore della magnifica terra. Ed è proprio adesso in vendita la location scelta da Francis Ford Coppola per le scene più cult del “Il Padrino-parte III”; il castello dei baroni Pennisi, ad Acireale.

In vendita il castello de “Il Padrino” ad Acireale

Fu personalmente il regista del film a scegliere con cura il castello che avrebbe ospitato le scene più importanti della terza parte della pellicola. La dimora fu voluta alla fine dell’800 dal barone Agostino Pennisi di Floristella e fu l’architetto Giuseppe Matricolo ad occuparsi del progetto. Lo storico castello del film “Il Padrino”, realizzato in stile neogotico seguendo la moda del tempo, è ora in vendita. La cifra richiesta per l’immobile è di 6 milioni di euro.

castello Acireale del padrino in vendita

Il barone Ivan Drogo Inglese, presidente di Assocastelli e degli Stati Generali del Patrimonio Italiano, al riguardo dichiara “Siamo ormai abituati alla messa in vendita di questi edifici”  e ne spiega anche il perché: “il motivo è dovuto principalmente all’elevata onerosità e alla necessità di un continuo restauro”. La storica dimora oltre ad aver ospitato importanti scene del “Padrino” è stata la location prediletta di noti film quale “Un bellissimo novembre” di Mauro Bolognini. Nel 1939, inoltre, vide soggiornare al suo interno il potentissimo ministro degli esteri del Reich Ulrich von Ribbentrop che ne rimase assai suggestionato.

In provincia di Catania, a Fiumefreddo, il castello ha dunque ospitato significative scene di tutti e tre gli episodi della saga. Ad esempio la scena dell’uccisione, nel portico del castello, di Licio Lucchesi, un importante uomo politico, da parte di un killer inviato da Michael Corleone. Oppure l’indimenticabile scena dell’esplosione della macchina subito dopo il matrimonio.

La struttura della reggia

Il castello è precisamente chiamato “Castello degli Schiavi”. Questa denominazione è data dalla presenza di statue di turchi poste lungo la loggia, rivolti con lo sguardo al mare come in ansiosa speranza di essere liberati dai loro compagni. L’ingresso principale della villa si apre su un viale cinto da duplici file di sontuosissime palme che aprono lo scenario del suggestivo complesso, composto di tre edifici su due livelli con due torri a base rettangolare ad ambo i lati.

L’elegante portico a tre arcate ospita la scala monumentale di marmo che conduce al primo piano, il quale ospita camere da letto ed ampi saloni ciascuno con due immense terrazze. Mentre il piano rialzato è dedicato ad un’unico appartamento di dodici stanze, tre camere da letto e saloni di rappresentanza. Inoltre il castello gode di un elegantissimo parco di 8.500 metri quadri, ricco di alberi e cespugli.

Written by chiaraprossimo

Michelle Hunziker e Tomaso Trussardi si sono lasciati dopo 10 anni

Settimana bianca alle porte, sì ma con quali soldi?