Coronavirus, Donatella Versace racconta Milano in una lettera a Vogue

Donatella ha scelto di scrivere una lettera su Vogue.com in cui spiega la situazione dell’Italia in merito alla pandemia

Cosa ci fa Donatella Versace con addosso una maglia dell’Inter? Che fosse la sua squadra del cuore lo sapevamo già, ma quello che ci domandiamo in coro è il motivo per cui abbia deciso di indossarla proprio in questo determinato periodo storico. Presto detto, Donatella ha scelto di scrivere una lettera su vogue.com  intitolata Letter From Milan (Lettera da Milano). In poche righe la stilista prova a rendere chiaro il punto della situazione riguardo l’emergenza pandemica da Coronavirus.

Mando molto amore a tutti coloro che sono stati colpiti dall’epidemia di Coronavirus. Leggi la lettera che ho scritto per Vogue.com (link attraverso la mia storia). Forza Italia! ❤️ 🇮🇹
#stayhome #stayhealthy #iorestoacasa

Letter From Milan by Donatella Versace

«Mentre mi siedo per scrivere queste poche righe, ho in mente la sicurezza e il benessere di ognuno di voi. Il motivo per cui volevo inviare questo messaggio è farvi sapere che nessuno è solo nel combattere questa battaglia. Qui a Milano e in tutto il paese, il governo italiano ha deciso di applicare severe restrizioni alle nostre vite nel tentativo di fermare la diffusione di un virus che è stato sottovalutato da molti. Queste misure sono diventate sempre più rigorose con il passare delle settimane, al punto che ora possiamo uscire dalle nostre case solo per motivi molto specifici: andare al lavoro – se il tuo lavoro è stato dichiarato essenziale per assicurarci che la nostra società non collassi e per comprare cibo o medicine. Tutto il resto è stato proibito.»

«Milano sembra una città fantasma. L’esercito e la polizia sono stati chiamati per assicurarsi che queste prescrizioni siano seguite da tutti, e sono molto orgoglioso del governo italiano per aver preso queste misure. Nonostante la situazione, ci sentiamo uniti come mai prima d’ora e abbiamo tutti capito che lo supereremo solo se giochiamo insieme, come una squadra. Come la mia squadra del cuore: l’Inter! I nostri medici e infermieri hanno lavorato senza sosta nelle ultime settimane, dormendo su barelle e dando la vita per salvare la nostra. I nostri ospedali sono tesi ai loro limiti e lo dobbiamo a loro e a tutti gli altri che combattono questa pandemia inesorabilmente ed eroicamente, per fare la nostra parte.» Donatella Versace

H&M, Gucci, Miroglio: alleati potenti contro il Coronavirus

 

 

Avatar

Written by Erika Barone

Tomaso Trussardi e Michelle Hunziker Coronavirus: la quarantena in famiglia a Bergamo

Julia Roberts Instagram: «Resto a casa per il mio fantastico vicino 95enne»

Julia Roberts Instagram: «Resto a casa per il mio fantastico vicino 95enne»