Alessandra Amoroso, outfit firmassimo e super criticato. Ma con D&G non si scherza

Erika Barone
22/07/2021

A Battiti Live, trasmissione itinerante condotta dalla Gregoraci, abbiamo trovato una Alessandra Amoroso più firmata che mai

Alessandra Amoroso, outfit firmassimo e super criticato. Ma con D&G non si scherza

“Tutto accade. 13 luglio 2022. Farò ancora quel passo verso di voi, che siete il mio specchio, questa volta a San Siro, il nostro primo stadio. Biglietti disponibili da questo momento!”. Con queste parole Alessandra Amoroso ha annunciato il suo mega concerto che avrà luogo l’estate dell’anno prossimo. Poi a Battiti Live, trasmissione itinerante condotta dalla Gregoraci, l’abbiamo vista più firmata che mai!

Alessandra Amoroso, outfit firmassimo e super criticato. Ma con D&G non si scherza

“In questo periodo ho avuto modo di lavorare molto su me stessa, capire chi sono e cosa voglio – ha raccontato la cantante -. Adesso lo posso dire: sono pronta per questo passo. È un grande traguardo, per me, per la mia famiglia, per il mio pubblico – ha spiegato Alessandra Amoroso -. Io lo avevo in testa da un po’. Quando me lo hanno detto non ci ho creduto subito, mi sono fatta mille pensieri e mille paranoie come al solito. Ma dentro di me oggi so di essere pronta”. Alessandra Amoroso si è esibita con il brano Sorriso Grande e per partecipare alla seconda serata di Battiti Live ha indossato un minidress della nuova collezione estiva di Dolce&Gabbana. Prezzo 1850 euro. I sandali, anche questi realizzati dalla famosa maison italiana, sono in vendita a 1750 euro.

“Quando il lavoro diventa un piacere, quando tutti si sentono parte di una famiglia, quando ti capisci solo con uno sguardo e le incomprensioni ti servono per capire più a fondo un determinato tipo di scelta. Questa è la vita che voglio. Amore, coraggio, musica e istantanee! Grazie a ognuno di voi e anche a chi non è in foto… non sono riuscita a scattare tutti ma credetemi nella mia mente e nel mio cuore siete STAMPATI! Con amore, Sandrina”.

Chi è Paola Egonu: contro ogni stereotipo di genere, etnia e orientamento sessuale