Achille Lauro, canzone 16 Marzo: Benedetta Porcaroli è splendida

Giovane e intraprendente, Benedetta Porcaroli ha visto crescere la sua notorietà dopo poco dal successo ottenuto grazie alla serie tv Baby, ma c’è di più

Classe 1998, Benedetta Porcaroli vive a Roma e di professione fa l’attrice. Molto attiva su Instagram da brava millennial. È figlia di genitori separati, sua mamma di mestiere fa la segretaria presso il Quirinale, mentre sua papà è un ex avvocato che si è poi dedicato all’archeologia. Il passaggio dalla vita di una comune ragazza romana al set di importanti film e fiction è stato breve. Giovane e intraprendente, Benedetta Porcaroli ha visto crescere la sua notorietà dopo poco dal successo ottenuto grazie alla serie tv Baby (2018), ma c’è di più! (profilo Instagram di Benedetta –> @bennipi)

Achille Lauro, canzone 16 Marzo: Benedetta Porcaroli è splendida
credits: @benedettaporcarolifanpage

Achille Lauro, canzone 16 Marzo: Benedetta Porcaroli è splendida

Cosa c’entra il Re indiscusso delle ultime edizioni del Festival di Sanremo con la brava e bella Benedetta Porcaroli? Scopriamolo subito…

Achille Lauro è uno stregone, le magie che compie sono più uniche che rare, il suo ultimo singolo lo dimostra, testo e video impeccabili, così ieri è uscita “16 marzo”. La canzone è sicuramente un revival della cultura pop anni ’90, reinventata in una nuova chiave, decadente, nostalgica e poco convenzionale. Ma soffermiamoci sul video del singolo di Achille Lauro, la clip, diretta da Antonio Usbergo e Niccolò Celaia per YouNuts!, vede come ospite illustre e protagonista indiscussa proprio lei: l’attrice Benedetta Porcaroli. CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO

Achille Lauro – 16 Marzo (feat. Gow Tribe)

Te nei vai come non fosse niente
Come non fossi te
Te ne vai quando non c’è più niente
Più niente di me
Te ne vai, sbatti la porta e intanto
Ho capito già te ne stai andando
Dici “Tanto ormai per te non piango più, fallo te”
Che ne sai, non ti hanno mai detto di no
Tu che non sai che cosa sono e non si può
Te ne vai come io fossi niente
Come fosse che?
Te ne vai perché non c’è più niente da prendere
Te ne vai come ci fosse un altro
Come se ti stesse già aspettando
Come se esistesse qualcun altro uguale a me
Che ne sai, non ti hanno mai detto di no
Tu non hai mai pianto
E non sai che cosa sono e non si può
Te ne freghi tanto
No, non lo sai cosa vuoi
Cosa stai cercando
No, non è mai, non è noi
Ti rinnamorerai a marzo
Oh, oh-oh-oh, oh-oh-oh
Il 16 marzo, oh, oh-oh-oh, oh-oh-oh
Il 16 marzo
Me ne vado come fossi pazzo
Sì, pazzo di te
Me ne vado perché un po’ ne ho voglia
Un po’ perché
Perché per te l’amore dura un anno
Perché te sai solo cancellarlo
Vuoi solo chi non ti sta cercando più, come me
Che ne sai, non ti hanno mai detto di no
Tu non hai mai pianto
E non sai che cosa sono e non si può
Te ne freghi tanto
No, non lo sai cosa vuoi
Cosa stai cercando
No, non è mai, non è noi
Ti rinnamorerai a marzo
Oh, oh-oh-oh, oh-oh-oh
Il 16 marzo, oh, oh-oh-oh, oh-oh-oh
Il 16 marzo
Il 16 marzo

Achille Lauro disco d’oro: la rivincita di “Me ne frego” dopo Sanremo 2020

Avatar

Written by Erika Barone

All'Università di Udine la sindrome di down non è un ostacolo: Maria Chiara laureata con 110L

Università di Udine, la sindrome di down non è un ostacolo: Maria Chiara laureata con 110L

Le 10 case più costose e lussuose del mondo

Le 10 case più costose e lussuose del mondo: un viaggio unico da Londra a Mumbai