Lisbona: una città tra fascino oceanico e calcio continentale

Il Vecchio Continente ospita città ricche di storia e cultura, capaci di affascinare per le proprie bellezze e di attirare così milioni di turisti ogni anno. In Portogallo, ad esempio, c’è una delle città più belle dell’Europa dell’Ovest. Stiamo ovviamente parlando di Lisbona, la capitale del Portogallo e posizionata in un importante punto strategico tra il fiume Tago e l’Oceano Atlantico. L’area urbana si estende al di là dei limiti amministrativi della città, con una popolazione di circa 2.7 milioni di abitanti su un’area di 958 km quadrati.

Questo mette Lisbona all’11esimo posto nella classifica delle aree urbane più popolate dell’Unione Europea. Lisbona è riconosciuta come città globale per la sua importanza nel campo finanziario, commerciale, dei media, dell’intrattenimento, delle arti, del commercio internazionale, dell’educazione e del turismo.

È uno dei maggiori centri economici del continente, con un settore finanziario in crescita e uno dei più grandi porti commerciali della costa atlantica europea. L’aeroporto di Lisbona, Portela, serve più di 16 milioni di passeggeri all’anno.

La storia della città

Lisbona ha probabilmente origini fenicie ed è stata ai tempi dei Romani la Felicitas Julia in onore di Giulio Cesare. In epoca romana l’attuale capitale del Portogallo ha goduto di grandi benefici e fu dotata di terme, templi, mura difensive e di un teatro; assunse un ruolo primario dal punto di vista commerciale essendo situata in posizione favorevole. Fu altresì importante centro per la diffusione del Cristianesimo.

Dopo i Romani e svariate invasioni, iniziò il periodo arabo: con i Mori Lisbona ebbe modo di fiorire ulteriormente, l’islamismo divenne religione ufficiale e l’arabo la lingua ufficiale.

Da questa città ebbero inizio i viaggi dei maggiori esploratori della storia come Vasco da Gama, il primo in Europa a navigare verso l’India superando Capo di Buona Speranza. Era l’epoca in cui Lisbona toccava l’apice della propria prosperità trasformandosi in vivace emporio commerciale.

Le bellezze della città

Lisbona, dunque, è una delle città più importanti al mondo per quanto riguarda la storia e la cultura. Dal punto di vista dei posti da vedere, non può mancare una visita a l’Alfama, il più antico quartiere di Lisbona e questo lo si percepisce nelle facciate delle case con l’intonaco corroso, gli azulejos stinti, i vicoli stretti dove risuonano le voci come se fosse una casbah. E una casbah l’Alfama lo fu davvero ai tempi della dominazione araba, quando rappresentava l’intera città, dato che la zona della Baixa ancora non esisteva. Sotto il dominio arabo, l’Alfama ebbe il suo massimo sviluppo e fu residenza di nobili e commercianti. I segni di quel periodo felice e lontano nel tempo rimangono nei dettagli nobili dei vecchi palazzi moreschi e nelle numerose fontane nascoste nei patii. 

Stesso discorso per il Castelo de Sao Jorge. La sua posizione, sul colle più alto di Lisbona, regala una vista mozzafiato su tutta la città e sull’estuario del fiume Tago; imperdibile il giro delle mura per un panorama a 360 gradi. Data la sua posizione privilegiata, il castello è sempre stato un punto chiave nelle guerre che si sono succedute nei secoli: i primi insediamenti fortificati risalgono addirittura al VI secolo a.C. 

Praça do Comércio è la piazza più grande di Lisbona ed è situata sull’estuario del fiume Tago: qui all’inizio del Cinquecento fu costruito il Palazzo Reale Ribeira, residenza del Re per circa duecento anni, prima di essere distrutto dal terribile terremoto del 1755. Dopo il terremoto, il Marchese di Pombal, ministro dell’interno del governo di allora, fece rimodellare e ricostruire completamente la piazza, restituendole la giusta posizione di prestigio all’interno della città e integrandola al lussuoso quartiere Baixa. 

Alla Piazza fu cambiato nome in Praca do Comercio, ad indicare la sua nuova funzione commerciale, dato che divenne il luogo in cui i mercanti commerciavano i prodotti esteri e dove i finanziatori commissionavano ai navigatori le spedizioni verso mondi sconosciuti. Si rimane subito colpiti dalla magnificenza di questa piazza e se ne capisce la portata storica e commerciale avuta nei secoli scorsi. Al centro svetta la statua equestre di Re José I, realizzata nel 1775 dal più famoso sculture portoghese dell’epoca e nota anche per essere la prima statua dedicata a un Re a Lisbona. 

La fase finale della Champions League

Per la prima volta nella storia, la Champions League si disputerà in una fantastica final eight che si terrà proprio a Lisbona a partire dal prossimo otto agosto. Secondo gli esperti di scommesse online la squadra favorita per la vittoria finale è il Manchester City di Guardiola, che dovrà prima eliminare il Real Madrid di Zinedine Zidane, fresco vincitore della Liga Spagnola. Ma occhio anche alle italiane, Atalanta e Juventus in primis, oltre al Napoli di Gattuso che nel caso dovesse superare il Barcellona potrebbe davvero tentare il colpaccio. 

 

Avatar

Written by Redazione

Belen Rodriguez e Stefano De Martino. La scenetta in aeroporto parla chiaro

Achille Lauro canterà con Mina. Alla faccia di quelli che l'hanno criticato: "Tanto lui se ne frega"

Achille Lauro canterà con Mina. Alla faccia di quelli che l’hanno criticato: “Tanto lui se ne frega”