Fondotinta ultra-coprente: cos’è, quando e come applicarlo

Che il fondotinta sia uno dei cosmetici più amati dalle donne è ormai fuori discussione. D’altronde non potrebbe essere altrimenti per un cosmetico che è sulla cresta dell’onda da ormai diversi anni. Basti pensare che i primi ad utilizzare quello che possiamo ritenere l’antenato dei fondotinta moderni furono gli egizi. Allora le donne “belle” erano considerate quelle che avevano il volto bianco. 

Si usava a quei tempi la polvere di caolino, un’argilla naturale. Infatti a quei tempi, a differenza d’oggi solo chi aveva la pelle bianchissima, era nobile, o comunque di alta borghesia. Le donne più avevano la carnagione bianca, più erano belle. L’abbronzatura era inammissibile: una pelle dorata o come diciamo oggi “baciata dal sole”, era segno di un’esposizione ai lavori esterni e faticosi. Con il passare degli anni, le esigenze delle donne cambiano e negli anni ’60 insieme ai cambiamenti del lavoro riguardo le donne, manifestano anche il bisogno di usare prodotti facili e veloci da stendere. E col passare degli anni i vari brand come Dermacol hanno introdotto nuove tecnologie che hanno reso il fondotinta sempre più utile e semplice da utilizzare. 

Il fondotinta ultra coprente

Creato per le persone che vogliono nascondere alcune imperfezioni della pelle, il fondotinta coprente è diventato via via sempre più utile ed indispensabile per il gentil sesso. Il fondotinta coprente, il fondotinta super coprente o addirittura ultra coprente riescono a minimizzare e nascondere tanti difetti del volto, fino ad arrivare, nei casi più estremi, ad occultare definitivamente persino tatuaggi, vitiligini o altre imperfezioni del viso.

Il fondotinta coprente ha bisogno di alcuni semplici passaggi, ma fondamentali, per rendere al massimo. Per applicare il fondotinta coprente come il fondotinta Dermacol in maniera corretta, ma è una regola che vale anche per i prodotti normali, è necessario seguire due criteri fondamentali: il primo è definito sottotono, ovvero la nuance della pelle, bisogna individuare il colore di fondo della nostra carnagione, capire se è più vicina al rosa, al giallo o è di una colorazione neutra.

Per capirlo, il metodo più accreditato è semplicemente quello di controllare alla luce del sole le proprie vene del polso: se hanno un colore più tendente al blu, il vostro sottotono sarà il rosa, se le vene tendono più al verde, invece, il vostro sottotono sarà giallo. Se, infine, non riuscite a stabilirne il colore, il vostro sarà un sottotono neutro.

Una volta individuato questo aspetto, sarà necessario passare al colore, ovvero all’intensità del sottotono della pelle. Il sottotono, infatti, non dipenderebbe dalla colorazione della vostra pelle, quindi una volta accertato quale sia il vostro sottotono sarà necessario capire se avete una carnagione chiara o scura, e in base a questo passare all’azione. Soltanto dopo questa operazione, sarà possibile passare a un terzo stadio: ovvero il grado di coprenza con il trucco coprente.

Nella fattispecie il fondotinta ultra-coprente Dermacol è capace di mascherare tutte le imperfezioni della pelle e i difetti cutanei più estesi, migliora l’aspetto generale della pelle e ha un effetto duraturo. Questo fondotinta, sviluppato in collaborazione tutte le imperfezioni della pelle e i difetti cutanei più estesi, migliora l’aspetto generale della pelle e ha un effetto duraturo.

Written by Redazione

Chi è il fidanzato di Britney Spears. Di tutto e di più sul bel Sam Asghari: età, carriera e curiosità

Turismo del vino in Maremma: il Morellino di Scansano “sale in bici”