Come disinfettare al meglio le scarpe: i trucchi infallibili da attuare in casa

L’efficacia di un disinfettante nell’uccidere germi e virus non dipende solo dai suoi ingredienti, ma anche dalla durata del tempo in cui viene lasciato agire

L’efficacia di un disinfettante nell’uccidere germi e virus non dipende solo dai suoi ingredienti, ma anche dalla durata del tempo in cui viene lasciato agire al lavoro, noto come “tempo di contatto”. «Questo tempo di contatto è necessario per ottenere il massimo dal disinfettante», spiega il microbiologo e autore di The Germ Code, Jason Tetro. «Se usi un prodotto che afferma di disinfettare e uccidere il 99,9% di batteri e virus, assicurati di lasciarlo agire su una superficie dura per almeno un minuto ma preferibilmente tre minuti».

Lascia le scarpe vicino alla porta, meglio se fuori

Le scarpe non trasportano solo sporcizia nelle nostre case, ma hanno anche il potenziale di introdurre germi. Per questo motivo, è meglio rendere la tua casa una zona “senza scarpe” e pulire regolarmente i pavimenti duri, afferma Verity Mann, «Inizia aspirando o spazzando i pavimenti duri per eliminare lo sporco sciolto, quindi pulisci con una soluzione calda di disinfettante», consiglia.

Alcol e acqua

L’alcol rosa è la risposta perfetta per igienizzare le scarpe velocemente. Per ottenere la massima resa bisogna porle in ammollo all’interno di una bacinella contenente acqua e alcol. Pratica da “ammorbidire“ se le scarpe in questione sono realizzate con un materiale delicato, in quel caso è preferibile strofinarle leggermente con un panno imbevuto di questa miscela.

Candeggina e acqua

In assenza di alcol denaturato, si può realizzare una miscela di acqua e candeggina, davvero ottima se usata per disinfettare l’interno delle scarpe. Questo solvente è davvero efficace anche per disinfettare la suola delle scarpe. NB solamente suole siano di colore bianco.

Come disinfettare al meglio le scarpe: i trucchi infallibili da attuare in casa

Disinfettare accuratamente i panni usati per la pulizia

Quando si tratta di pulizia igienica, un approccio “un panno adatto a tutti” non va bene. Se usi panni e spugne per pulire, passare a uno pulito quando finisci di pulire una superficie e prima di passare ad un’altra ti aiuterà a fermare la diffusione di batteri e virus. Se si utilizzano panni per la pulizia in microfibra, produttori come e-Cloth affermano che sciacquarli regolarmente e accuratamente sotto acqua corrente calda mentre si pulisce è sufficiente per eliminare quasi tutti i batteri che potrebbero essersi accumulati nel panno. In teoria, ciò dovrebbe significare che puoi continuare a usare lo stesso panno più a lungo prima di passare a uno pulito. Tuttavia, non consigliamo di utilizzare lo stesso panno in stanze diverse.

Met Gala 2020 rinviato, lo annuncia Anna Wintour: Coronavirus spazza via tutto

Avatar

Written by Erika Barone

Festa del papà 2020: ecco i più belli del mondo

Clio Make up Coronavirus: “Sono scappata da New York ho paura”