Come migliorare i sintomi della menopausa

Sebbene tutte le donne sappiano che l’arrivo della menopausa è inevitabile, fino a un decennio fa veniva considerato un argomento tabù nella nostra società e le informazioni disponibili al riguardo a volte risultano ancora molto scadenti. In questo articolo proviamo a riassumere i punti chiave su tutto ciò che bisognerebbe sapere sulla menopausa.

Che cos’è la menopausa?

Partiamo dalle basi. L’intero processo è comunemente chiamato menopausa dalla comparsa dei primi sintomi, al momento successivo della scomparsa del primo ciclo mestruale, fino alla totale assenza di esso. La prima cosa di cui dobbiamo essere chiari è che non è così. Tecnicamente, il termine menopausa si riferisce al momento esatto in cui le mestruazioni scompaiono ed è solo una delle fasi che compongono questo ciclo.

Durante questo processo, i cambiamenti che si verificano nella vita delle donne sono molti e non si limitano solo al corpo femminile, ma anche alla parte psicologica. Conoscere ciò che comprende lo scopo della funzione ovarica è importante per ricevere e accettare questi cambiamenti normalmente.

Nel dettaglio le fasi della menopausa sono tre. La perimenopausa o il climatero, comunemente chiamati premenopausa, si riferisce al periodo di transizione in cui il corpo femminile inizia la via della menopausa. Non esiste un’età specifica in cui inizia questo processo poiché ogni corpo e ogni donna sono totalmente diversi, ma si stima che i primi segni inizino a emergere dall’età di 40 anni

Lo stile di vita che la persona ha condotto fino a quel momento gioca un ruolo importante nella comparsa dei sintomi. Questa fase comporta un’alterazione degli ormoni femminili, abbassando i livelli di estrogeni e progesterone.

La menopausa propriamente detta è l’ora esatta in cui il ciclo mestruale scompare. Di solito si verifica intorno ai 50 anni. È un concetto puramente clinico e specifico.

La postmenopausa è un periodo di tempo che va dalle ultime mestruazioni in poi, si conferma se si è trascorso un totale di 12 mesi senza mestruazioni. 

Sintomi della menopausa

Durante la fase perimenopausale, iniziano a comparire cambiamenti nel corpo della donna che annunciano l’arrivo della menopausa. Questi sono i più comuni. Non devono verificarsi tutti contemporaneamente, ogni donna è diversa e quindi anche questo processo.

Mestruazioni irregolari. Durante questo primo periodo, l’ovulazione diventa irregolare, quindi è normale che ci siano alterazioni nei cicli mestruali, variando nella durata, intensità, quantità di spotting o frequenza.

Sbalzi di umore. I cambiamenti negli ormoni influenzano l’umore delle donne. Si verificano improvvisi cambiamenti dell’umore, ad esempio dall’irritabilità all’ansia, al pianto o alla tristezza. Questi disturbi non possono essere controllati. Se si verificano con grande intensità o hanno grandi effetti sulla vita della persona, è consigliabile rivolgersi a uno specialista.

Vampate di calore. Un altro sintomo comune sono le vampate di calore o colpi di calore improvvisi che di solito durano pochi minuti. Tendono ad essere più miti all’inizio e ad aumentare di intensità quando viene raggiunta la menopausa. Ciò è dovuto al cambiamento degli ormoni. L’abbassamento degli estrogeni dilata improvvisamente i vasi sanguigni, facendo circolare il sangue più velocemente e in quantità maggiore, causando malfunzionamenti nel termostato corporeo.

Fatica e insonnia. Durante la notte possono verificarsi ugualmente le vampate di calore o calore, che rendono difficile il riposo. Anche la routine del sonno risulta così alterata.

Aumento di peso. La menopausa produce cambiamenti nel metabolismo che di solito si riflettono in un aumento del grasso corporeo. A seconda della donna e del suo stile di vita, in alcune aree specifiche possono verificarsi un aumento di peso generale o una ridistribuzione del grasso corporeo.

Suggerimenti per ridurre gli effetti della menopausa

La menopausa è un cambiamento generale nel corpo della donna, quindi ovviamente influenza la sua vita e la sua qualità. Il lato davvero peculiare di questo periodo è che ci possono essere molti sintomi che non possono essere facilmente controllati e che influenzano diversi aspetti della vita. È vero che è un processo che dobbiamo cercare di normalizzare in anticipo e accettare quando arriva, assumendo comportamenti nello stile di vita corretti, ma anche il sostegno familiare e ambientale è uno strumento importante per far fronte a questo processo.

Lo stile di vita che la donna ha condotto e conduce interferisce con la presentazione e l’età dell’insorgenza dei sintomi.

Il fumo è un fattore aggravante, poiché influisce sulla riduzione degli estrogeni, peggiorando molti dei sintomi sopra menzionati. Inoltre, l’uso di tabacco provoca l’inizio precoce della menopausa.

Anche la dieta e l’attività fisica sono elementi importanti, dal momento che le persone che si allenano quotidianamente e seguono una dieta equilibrata hanno numerosi benefici che possono migliorare la loro qualità della vita. Nel caso della menopausa, le donne possono ridurre i rischi cardiovascolari, la possibilità di diabete o osteoporosi ed essere in una migliore forma fisica di fronte al deterioramento muscolare. L’assunzione di integratori per la menopausa è un modo per minimizzare gli effetti di questi sintomi; assumendo dosi costanti e prestabilite di vitamine, si impedisce l’altalena umorale, almeno in parte. 

Pertanto, non fumare, seguire una dieta corretta, assumere integratori per la menopausa, fare attività fisica sono azioni facili da eseguire a beneficio della salute e sono ottimi alleati nel caso della menopausa, poiché attenuano i sintomi prima del loro arrivo e dei successivi effetti, spesso invalidanti.

Avatar

Written by Redazione

Le fedine di fidanzamento: come suggellare un amore eterno con gioielli unici