Billie Eilish lapidata su Instagram perché non è magra: “Hai un corpo da mamma alcolizzata”

Dopo la pubblicazione da parte del Daily Mail, lo scatto ha cominciato a girare fino ad arrivare sul web, così il body shaming ha preso vita

La foto è stata riportata da tanti tabloid, compreso il Daily Mail che ha titolato l’articolo senza tralasciare nulla. “Billie Eilish ritratta senza i suoi tipici vestiti larghi mentre esce con abbigliamento insolitamente casual a Los Angeles”. Dopo il Daily lo scatto ha cominciato a girare fino ad arrivare sul web, così il body shaming ha preso vita. “In 10 mesi Billie Eilish ha sviluppato un corpo da mamma alcolizzata degli anni 30”. “Fa più schifo di Adele 10 anni fa”, “A me fa senso quella pancetta”. “A me ha sempre fatto schifo, pure conciata bene, è proprio la base che mi disgusta”.

Billie Eilish, lapidata su Instagram perché non è magra: “Hai un corpo da mamma alcolizzata”

Questi sono alcuni commenti, tanti altri, di natura migliore sono stati spesi in favore di Billie. “Vi sentite realizzati dopo aver insultato e deriso una ragazzina, per un corpo assolutamente nella norma, solo perché a 18 anni ha realizzato più di quanto farete voi in tutta la vostra vita?”. E poi, ancora: “Mi fate schifo. Nel 2020 e ancora non ci arrivate al fatto che le persone non vadano giudicate per il loro aspetto fisico. Per favore educatevi. Voi Billie Eilish non ve la meritate”. Billie Eilish l’anno scorso, in un’intervista a Elle, aveva raccontato perché indossa sempre abiti oversize: “In questa maniera nessuno ha l’opportunità di giudicare come appare il tuo corpo. Ho smesso di leggere completamente i commenti. Mi stavano rovinando la vita”.

Billie Eilish qualche mese fa ha condiviso un cortometraggio dal titolo “Not My responsability”, in risposta a tutti gli insulti di bodys haming. Nella clip si spoglia dei suoi abiti e si immerge in un’acqua nera. “Alcune persone odiano quello che indosso, altre lo lodano. Alcune persone lo usano per far vergognare gli altri, altre lo usano per farmi vergognare. Ma sento che guardi, sempre. E niente di quello che faccio passa inosservato. Se indosso ciò che è comodo, non sono una donna. Se lascio scoperti degli strati, sono una puttana. Anche se non hai mai visto il mio corpo, lo giudichi comunque e mi giudichi per questo… Vorresti che fossi più piccola? Più debole? Più alta? Vorresti che stessi zitta? Le mie spalle ti provocano?”.

I vestiti più belli che sono stati indossati dalle First Lady. Da Jackie Kennedy alla più recente Melania Trump

Avatar

Written by Erika Barone

I vestiti più belli che sono stati indossati dalle First Lady. Da Jackie Kennedy alla più recente Melania Trump