Zaha Hadid compra un museo

Il Design Museum di Londra

Zaha Hadid investe nel mattone.

L’archistar, vincitrice quest’anno del Veuve Clicquot Business Woman of the Year, non si accontenta di una villa di lusso o di un mega-attico.

L’affare immobiliare in questione riguarda un museo: l’architetto britannica di origine irachena ha recentemente acquistato la ex sede del Design Museum di Londra, ubicato nello storico quartiere di Shad Thames.

Zaha Hadid ha messo sul piatto la bellezza di 10 milioni di sterline per accaparrarsi la prestigiosa location sul fiume che ospiterà l’archivio dello suo studio londinese oltre a importanti mostre di architettura.

L’edificio, messo in vendita nel mese di ottobre 2011, resterà adibito a museo fino al 2015, quando il Design Museum traslocherà definitivamente nella nuova sede presso il Commonwealth Institute in Kensington High Street, in fase di riqualificazione per mano di Sir John Pawson.

Ecco le parole di Deyan Sudjic, direttore del Design Museum, legate alla messa in vendita dello storico palazzo bianco, ex deposito di banane, ristrutturato dal designer Terence Conran: “nonostante il dispiacere di dover traslocare da Shad Thames, sappiamo di  lasciare l’edificio in buone mani; la vendita è un momento significativo nei piani di delocalizzazione del museo e un contributo sostanziale al finanziamento della nostra nuova sede”.

Zaha Hadid

Avatar

Written by Chiara

Cashmere District Award 2013

AltaRoma, Jean Paul Gaultier è lo special guest