Yoga Festival 2013 a Milano

Appuntamento al Superstudio Più

Milano apre le porte al mondo dello yoga.

Dall’11 al 13 ottobre 2013 è in scena al Superstudio Più di via Tortona 27, l’ottava edizione di Yoga Festival, manifestazione nata da una felice intuizione di Giulia Borioli e Massimo Maggioni dell’Associazione culturale T.A.O.

“Abbiamo immaginato una manifestazione che permetta a neofiti, praticanti, insegnanti, semplici curiosi di avvicinarsi con semplicità, rigore e qualità ad una disciplina spesso considerata intellettuale ma se conosciuta e praticata, porta a un costante miglioramento del benessere di corpo, mente e spirito – spiega Giulia Borioli. – Tutta la città è inviata a unirsi a noi e apprendere tecniche infallibili per stare meglio”.

Incontri con maestri internazionali, classi di yoga gratuite, lezioni di cucina energetica e vegana, performance di musica e di teatro, workshop, conferenze, si susseguono a ritmo serrato in questa 3 giorni meneghina dedicata al “benessere psicofisico”.

Si entra al festival con tessera associativa valida un anno (fino a marzo 2014). E’ possibile richiederla online sul sito www.yogafestival.it, oppure direttamente in loco nei giorni del festival. La quota d’iscrizione è di € 10 all’anno.

Respiro! è il filo conduttore che lega il programma. “La respirazione è un’espressione immediata dell’emozione, ed è così vicina a quest’ultima che risulta impossibile distinguerla da essa, poiché è parte dell’emozione stessa – dice il maestro Willy van LysebethEsiste una gamma di espressioni respiratorie che può essere esplorata, esattamente come si può studiare un’impronta digitale”.

Molti gli insegnanti che si sono dati appuntamento a Milano per l’occasione.
Arriva direttamente dalle montagne dell’Himalaya Philippe Djoharikian, moderno shiva dai lunghi dreadlocks tornato in Europa portando gli insegnamenti segreti degli antichi sadhu. Selene Calloni Williams offre l’oppurtunità di conoscere lo Yoga Sciamanico, di antichissima tradizione, da lei appreso in molti anni di soggiorni presso i luoghi mistici dell’India. Ateeka, dalla Norvegia, lavora sul cuore e l’amore incondizionato con una tecnica di Yoga profonda e fuori dagli schemi. Steward Gilchrist, scozzese di stanza a Londra, tra i più mistici insegnanti di Jivamukti Yoga vanta un gotha di allievi calciatori, cantanti rock, stilisti che traggono benefici dalle sue lezioni profonde e riequilibranti. Daniel Villasenor mescola Qi Gong con lo Yoga mantenendo la forza di entrambi. Thomas Fortel che insegna Yoga ma anche rebalancing, meditazione, prāṇāyāma. Perumal Koshy tra India America e Marrakesh mescola la tradizione sacra con un dinamismo occidentale che rende la sua pratica affascinante. Willy van Lysebeth e Wanda Vanni portano un approfondimento dello Yoga più tradizionale.

Tra i progetti più interessanti vi segnaliamo Casa Yoga, a cura dello studio Logrand che in 100 metri quadrati ha realizzato un ambiente di vita e di pratica secondo il Vastu Vidya, l’antica dottrina indiana che stabilisce le regole affinché l’ambiente in cui vivere sia energeticamente corretto.

Casa Yoga

Avatar

Written by Chiara

Forbes, le top model più pagate del 2013

Tom Ford primavera estate 2014