Yacht, coming soon

Tra avanguardia e lusso

Vi parliamo spesso di yacht e barche a vela lussuosi e d’avanguardia, dotati di ogni servizio, dalla piattaforma di atterraggio per gli elicotteri al cinema.
I designer più dinamici e fantasiosi stanno, nel frattempo, studiando prototipi di imbarcazioni che sembrano incredibili ma che in un futuro prossimo potrebbero solcare i mari, e non solo.

Ecco yacht in grado di volare, sottomoarini avanguardistici e superyacht dalle forme straordinarie, tra lusso e attenzione all’ambiente.
Si è aperta, tra le altre cose, la contaminazione tra aria e acqua. Ecco da Yelken Octuri il Flying Yacht, intreccio tra tecnologia aeronautoca e navale. Il concept è talmente potente e leggero da arrivare a librarsi nell’aria. La struttura è simile a quella di un trimarano, capace di trasformarsi in un particolare elicottero.

Lungo 36,5 metri e in grado di ospitare comodamente sei persone, l’EkranoYacht, prototipo ideato da Jaron Dickson, studente di design della from Monash University. L’imbarcazione spinta da un motore a idrogeno, sarà in grado di volare a 4 metri sul livello del mare.

Non si alzano nell’aria, ma hanno comunque caratteristiche straordinarie altri due progetti made in Italy.
Mattia Mazzucchi, Alberto Pietrobon e Andrea Valsecchi Sommi Picenardi di Artax Studio, hanno ideato Paper Boat, un 50 piedi a motore che ricorda esteticamente le barchette di carta dei bambini. La barca è in grado di trasformarsi in terrazza sul mare grazie alle paratie totalmente abbattibili. Inoltre, la piramide di vetro della tuga, una volta aperti i portelli, si trasforma in bimini per la coperta, unendo la dinette al ponte esterno e favorendo, così, una vera e propria interazione tra volumi interni e open air nella vita di bordo.

La Seajet Capsule di Pierpaolo Lazzarini, assomiglia, invece, a un incrocio fra una monovolume e una moto d’acqua. L’imbarcazione mutua dalla moto d’acqua la parte marina mentre dall’auto quella della comodità. Lungo meno di cinque metri, può ospitare fino a sei persone, oltre al conducente.

Una delle preoccupazioni principali è sicuramente il rispetto per l’ambiente e l’impiego di tecnologia pulita con l’impiego di pannelli solari.
Qualche esempio? Il Solar Superyacht di Astheimer Ltd Picture Gallery, un eco-lussuoso 75 metri dalla sovrastruttura in alluminio. Ecco ancora il Marvin the Martian di Mal-Vi S.A., un catamarano da crociera in fibra di vetro, mosso dall’energia solare e da motori elettrici e diesel. Ha il tetto rivestito di celle fotovoltaiche il prototipo E-xclusive, piccolo barca solare-elettrica, di GardaSolar, dal look futuristico e in produzione già da quest’anno. In grado di ospitare 4 passeggeri, è creata con materiali 100% reciclabili.

Se volete puntare sul superlusso, invece, ecco Streets of Monaco, lo yacht da oltre un milardo di dollari. A bordo di questa isola galleggiante lunga 155 metri c’è anche un sottomarino, un albergo e un bar. 

E a proposito di sottomarini, sono numerose le novità che vi potranno portare a scoprire i fondali marini, alcune già disponibili o presto disponibili sul mercato.
Il Personal Submarine di Hammacher Schlemmer da due milioni di dollari, in grado di accogliere due passeggeri, può arrivare a mille metri sotto il livello del mare per viaggi di sei ore circa. Una sfera in acrilico trasparente permette di vedere la bellezza delle profondità. Per un costo che va a seconda del modello dai 300.000 al milione di dollari è acquistabile il C-Explorers di U-Boat Worx, configurabile per ospitare da uno a sei passeggeri e in grado scendere acnh’esso a mille metri di profondità. Simile nella struttura lo SmartSuf four.2, creato per essere l’accessorio di un megayacht, un “giocattolo” che può portarvi a 60 metri sott’acqua.
Un sottomarino di dimensioni più grandi è stato pensato dalla Virgin di Richard Branson: l’Undersea Yacht, U-010, misura oltre 60 metri spinto da un motore elettrico o diesel. Maria Colombo e Sebastiano Vida che lo hanno progettato hanno creato un ponte per le giornate di sole, grandi oblò per ammirare il panorama subacqueo, interni moderni.

Siete affascinati dal più classico mondo delle vele? Sul mare sta per sfrecciare il Maltese, non il mitico Maltese Falcon, ma una nave a vela di 463 piedi progettata dai turchi di Dream Ship Victory. Lo scafo sarà interamente in legno.

Avatar

Scritto da Redazione

Lascia un commento

Un Museo per Lalique

iPad 2 mania