Xennial: la mini generazione pre-millenial che secondo i sociologi vale oro, ci sei dentro?

Chi sono Xennial e perché sono così preziosi secondo gli studiosi?

Non sono i Millenials e nemmeno fanno parte della Generazione X: vi presentiamo i Xennial: trattasi delle leve nate tra il 1977 e il 1983. Se sei nato in questo lasso di tempo vali oro. A coniare il neologismo è stato il professore associato dell’University of Melbourne, in Australia, Dan Woodman che ha dichiarato: Queste persone hanno vissuto una esperienza unica. Hanno saputo adattarsi, in fretta, da un contesto all’altro. Da bambino e da adolescente non hanno vissuto tutti i problemi creati dagli abusi sui social media. Hanno organizzato incontri con gli amici solo con telefonate da telefoni fissi: si decideva un appuntamento e ci si presentava a quell’ora”
Una sorta di miracolo evolutivo che ha permesso ai Xennial di adattarsi perfettamente all’avvento di social e digitale imperante, senza dimenticare le modalità di relazione e reperimento delle informazione dell’epoca precedente. Avendo vissuto l’infanzia in una modalità analogica e la tarda adolescenza e prima giovinezza nell’epoca del fiorire di smartphone, wikipedia e facebook, hanno saputo un equilibrio naturale tra i due mondi.
Ciò permette loro di non avere l’ottimismo spesso immotivato dei Millennials ma neppure il nichilismo tipico della Generazione X: possiedono una visione lucida d’insieme che consente di avere il miglior approccio alle cose.
Vittoria Casiraghi

Scritto da Vittoria Casiraghi

Non amo il lusso, amo la qualità. Che spesso è un lusso.

Il detenuto più desiderato del mondo ha fatto innamorare l’ereditiera milionaria: come cambia la vita

La regina Elisabetta e la sgridata divertentissima al pony che le mangia i fiori (foto)