Workplace ovvero Facebook per aziende: il lavoro del futuro è arrivato

Arriva Workplace: ovvero Facebook per aziende, ecco come funziona

E’ stato preventivamente testato su una migliaio di aziende – fra cui Royal Bank of Scotland (e i suoi quasi 30mila dipendenti dislocati nel mondo), Heineken, Deloitte, Danone e Starbucks – da oggi Workplace è ufficialmente disponibile. Vi spieghiamo di cosa si tratta e perché siamo davanti a uno strumento che potrebbe sensibilmente rivoluzionare il mondo del lavoro.

Si tratta di uno strumento di lavoro funzionale e performante per le aziende dislocate in tutto il mondo che necessitano di seguire progetti collaterali in modo organico e organizzato. Per amor di verità va detto che non si tratta del primo programma nato per soddisfare le esigenze di team che si trovano a lavorare a distanza ma, a suo vantaggio, gioca la familiarità che tutti o quasi i dipendenti hanno con la piattaforma creata da Zuckerberg. Le nazioni che hanno voluto testare in anteprima questo strumento sono state: India, Norvegia, Stati Uniti, Regno Unito e Francia.

Nota di merito da segnalare: alle organizzazioni non profit e agli istituti di istruzione l’uso della piattaforma è concesso gratuitamente, tutti gli altri possono fruire di un periodo di prova gratuita di 3 mesi, successivamente è previsto un costo pari a 3 dollari per utente al mese per le aziende con meno di 1000 dipendenti o 1 euro al mese per le aziende con oltre 10000 dipendenti.

 

Vittoria Casiraghi

Written by Vittoria Casiraghi

Non amo il lusso, amo la qualità. Che spesso è un lusso.

Paolo Sorrentino e The Young Pope: gli uomini di potere sono soli

Kenzo per H&M: cosa comprare il 3 novembre