Volete stupire con un menù di Pasqua tradizionale ma anche di tendenza? Ecco qualche suggerimento

Nel periodo in cui si avvicina la Pasqua, ogni famiglia organizza sia pranzi e sia cene a cui tutti sono chiamati a partecipare. Ma come e quali piatti scegliere se si vuole essere originali e di tendenza? Il web offre diverse idee e diversi spunti, come per esempio i menù pasquali di Galbani, che vi possono aiutare nella realizzazione di un menù ricco di sapori, ma anche noi vogliamo proporvi qualcosa di tradizionale e allo stesso tempo pregiato.

Queste occasioni non sono volte solo a festeggiare la risurrezione del Signore, ma anche a far sì che tutti si possano incontrare per passare del tempo assieme. L’italiano, in generale, si rilassa e si ristora nel momento in cui è a tavola ed è circondato da amici e parenti. Perciò, quale può essere una migliore occasione di ristoro (sia fisico che mentale) della Pasqua? Stare insieme durante queste occasioni, non significa passare soltanto assieme le feste, ma vuol dire, soprattutto, riunirsi intorno ad un tavolo imbandito e gustare i diversi sapori e cibi mentre si gode della compagnia di chi ci è più caro. Come si suol dire, se Natale è d’obbligo festeggiarlo con i parenti, Pasqua la si può festeggiare con chi si vuole. Sulla base di ciò, nei giorni precedenti alla festività religiosa, tutti sono impegnati a definire i piatti che accompagneranno l’intera durata del pranzo, o della cena. In più, ognuno vorrebbe stupire i propri ospiti servendo delle portate di tendenza.

A tal proposito, una delle ricette proposte per questo menù è un piatto tipico della tradizione, ma che rimane sempre di tendenza, ossia l’agnello al forno. È importante sapere che la carne di agnello è molto tenera e, oltre alla preparazione al forno, prevede anche altre preparazioni, come, ad esempio, quella del carrè. Si può scegliere di realizzare una cottura al forno o in padella, e ciò viene deciso anche in base ai gusti e alle capacità che ciascuno ha di destreggiarsi in cucina. Per la preparazione dell’agnello al forno, gli ingredienti che servono per 6 persone sono:

  • 1 cosciotto di agnello abbastanza grande;
  • 1 kg e ½ di patate a pasta gialla;
  • 90 g di burro;
  • 3 spicchi di aglio;
  • 1 cucchiaio di paprika piccante;
  • timo q.b.;
  • rosmarino;
  • pomodori secchi;
  • sale q.b.;
  • olio extra vergine di oliva.

La preparazione della carne, accompagnata da uno strato di patate, renderà questo piatto irresistibile non solo agli occhi, ma anche al palato. Per prima cosa bisogna assolutamente lavare e sciacquare per bene la carne dell’agnello prima di lavorarla in cucina con i diversi odori. Dopodiché, si procede a pelare le patate, a lavarle e a tagliarle a spicchi. A questo punto, versate le patate in una ciotola e conditele con olio extra vergine di oliva, sale e rosmarino. Disponetele poi su una teglia che sia abbastanza capiente da permettere la stesura uniforme delle patate, e posatevi sopra qualche fiocco di Burro Santa Lucia ammorbidito, gli spicchi d’aglio tritati finemente, i pomodori secchi e il timo. Passate ora alla preparazione della carne: prendete il vostro cosciotto di agnello e massaggiatelo con dell’olio, un po’ di paprika piccante, qualche foglia di timo e salatelo leggermente. Ricordatevi che questa operazione è molto importante per l’insaporimento della carne: infatti, se spennellate soltanto questi aromi sulla superficie della carne, questa non assorbirà pienamente gli odori e i sapori che alla fine il palato si aspetta di gustare. Invece, se massaggiate la carne, ossia stendete con le mani i diversi odori sulla sua superficie esercitando la pressione tipica del massaggio, allora vedrete che cambierà anche il colore e la consistenza della superficie stessa del muscolo della coscia di agnello.

Ultimato questo passaggio, adagiate la carne sulle patate e infornate il tutto in forno statico preriscaldato a 210° per circa 15 minuti. Trascorso questo tempo, estraete la teglia dal forno, fate abbassare la temperatura a 180° e infornate nuovamente il tutto per altri 40-45 minuti. Ricordatevi di non lasciare troppo tempo la coscia di agnello girata dallo stesso lato ma, all’incirca, ogni 15 minuti, giratela, in modo che si possa cuocere uniformemente da entrambi i lati. Inoltre, se vedete che la carne si secca troppo, siate pronti ad aggiunger un poco di acqua, così che possa mantenere la sua tipica morbidezza. Una volta trascorso il tempo di cottura, non servite subito l’agnello al forno, ma aspettate che le pietanze si intiepidiscano per una decina di minuti: ciò farà rapprendere e rassodare la carne e, allo stesso tempo, renderà anche le patate al forno più croccanti. A questo punto, siete pronti a servire un morbido e gustoso cosciotto di agnello al forno accompagnato da patate croccanti. Stupirete i vostri ospiti con questo secondo piatto, tanto da lasciarli a bocca aperta, ma solo metaforicamente, perché in realtà saranno impegnati ad assaporare la vostra gustosa realizzazione.

Avatar

Written by Redazione

Festa delle donne 2018: idee regalo per l’8 marzo

Jeep Wrangler Sahara

Jeep Wrangler e Cherokee 2018: svelata al Salone di Ginevra la nuova generazione