Vivienne Westwood autunno inverno 2013-2014

Francesca
04/03/2013

A Mode à Paris Vivienne Westwood ha presentato la sua collezione autunno inverno 2013-2014. Accanto allo stile rinnovato il suo impegnio sia per la salvaguardia dell'Artico sia per la liberazione di Leonard Peltier

Vivienne Westwood autunno inverno 2013-2014

Mode à Paris

Alla London Fashion Week, Vivienne Westwood ha presentato la collezione autunno inverno 2013-2014 della linea Red Label senza perdere di vista la sua personalissima rivoluzione ambientalista.

Cambia la città ma la regina del punk non perde il suo spirito combattivo.
Ad aprire la sfilata della prima linea a Mode à Paris, infatti, ci hanno pensato un gruppo di eco-guerriere in mantelli scozzesi con il manifesto “Climate Revolution” ben in vista.

A Parigi, Vivienne porta anche un’altra campagna di cui si sta occupando in prima persona quella della liberazione di Leonard Peltier, il nativo americano accusato dell’omicidio di un agente dell’FBI ma innocente secondo molti osservatori presenti al suo processo.

Impegno e stile, una sfilata è un evento mediatico e per questo va sfruttato nella sua totalità.

A ispirare la Westwood sono disegni medievali. Va indietro nel tempo, alle origini dell’Europa, per guardare al futuro.

Ecco dunque che il prossimo inverno 2013 la donna firmata Vivienne Westwood indosserà abiti in seta, pezzi ricamati, caftani marocchini, capispalla maschili oversize con cintura in vita o cappotti poncho.

Spazio a mise anni ’80 con tanto di spalle squadrate, in alternativa la manica stretta si arriccia a sbuffo sulla spalla, e vitino da ape. Vestitini asimmetrici realizzati con una cascvata di paillettes cangianti, tuniche di maglia metallica che fanno il verso alle armature dei cavalieri crociati, fino al finale con abiti da sera abbondanti e drappeggiati.

Tutto ha un piglio sartoriale che altro non è che il connubio tra creatività e perfezione nella realizzazione.