Vivere il giardino nel lusso

L’esclusivo progetto inVogue dei F.lli Aquilani

Portare il concetto di “su misura” di pregio dagli atelier al mondo degli arredi da giardino e delle coperture in legno. Un’idea, una sfida lanciata dalla F.lli Aquilani, azienda laziale che da anni declina il lusso nel campo delle strutture en plein air e che si presenta sul mercato con un innovativo progetto di lusso, inVogue.

Obiettivo: proporre una linea di prodotti esclusivi, con un design che spazia dal classico al sempreverde, fino al moderno e avveniristico. Un esempio di alta artigianalità made in Italy, in cui ogni dettaglio punta a ottimizzare estetica e praticità di utilizzo, che Enrico Aquilani, direttore commerciale della F.lli Aquilani, e l’architetto Massimo Bernabò Silorata, mente creativa delle strutture inVogue, spiegano a Luxgallery.

Signor Aquilani, in cosa consiste inVogue?
È un progetto che abbiamo chiamato inVogue, un progetto nuovo con cui vogliamo presentare strutture fatte con un legno nobile, in questo caso il Red Wood, legno resistentissimo alle intemperie. Il progetto nasce dall’idea di produrre strutture di alto livello su richiesta dell’utilizzatore finale, con l’aggiunta di accessori che possono essere vetro, fibre luminose, metalli e sta riscontrando un buon successo e consenso da parte di architetti e compratori.

Quasi un’idea di “sartorialità”…
Con questo progetto lavoriamo su ordinazione. Sì, è un po’ come il sarto che realizza il vestito su misura al cliente. È un prodotto unico, difficile da realizzare e che proprio per questo piace.

In che mercati vi muovete?
Per ora ci rivolgiamo all’Italia, ma pensiamo di muoverci a breve anche in Russia, Emirati Arabi, Francia, da cui abbiamo avuto già delle richieste.

Architetto Silorata, qual è il suo ruolo nel progetto inVogue?
Ho proposto ai fratelli Aquilani di collaborare e loro hanno accettato. Lavoro da tanti anni nel campo dell’interior design, in Italia e all’estero e ho sviluppato un’idea, che ho brevettato, sulla cui base si possono sviluppare diverse composizioni. È un progetto che consente notevole flessibilità e libertà d’uso, mirato a utenti finali che vogliono prodotti molto particolari. Abbiamo deciso di fondere la mia esperienza e la loro professionalità per creare tutto questo. Inoltre, posso mettere al servizio di questa idea la mia esperienza nei mercati di cui parlava Aquilani.

Davide Passoni

Avatar

Written by Francesca

Corso di cucina a Londra

Hammam, benessere in città