Il lusso made in Italy sbarca in Siria

Villa Moda  apre a Damasco

Non sarà come percorrere Avenue Montaigne a Parigi, o via Montenapoleone a Milano ma è comuncque ‘un buon inizio’. Stiamo parlando della nuova iniziativa commerciale dello sceicco kuwaitiano Majed Al-Sabah, che dopo Kuwait City, Qatar e Dubai, ha aperto da qualche tempo l’ennesimo punto vendita Villa Moda anche a Damasco, in Siria.

La struttura appena inaugurata è a tutti gli effetti il primo negozio di lusso presente in Siria nonché l’unico aperto proprio in mezzo a un souk. Il principe, che ha già dimostrato di amare la moda più del petrolio, ha infatti ristrutturato un khan, ovvero una locanda antica nel souk della capitale siriana: una scelta in controtendenza rispetto a quanto deciso per i precedenti negozi, tutti ospitati all’interno di strutture futuribili e architetture imponenti. In questo caso, infatti, Villa Moda si inserisce perfettamente nel contesto locale, accanto a venditori di pistacchio e artigiani locali. La ristrutturazione della vecchia locanda, infatti, è avvenuta senza alterare in modo sostanziale i canoni architettonici originari.

Nel punto vendita troveranno posto, assieme a tutti i marchi più importanti del settore del lusso, anche oggetti di design quali, ad esempio, le realizzazioni di Cappellini e Marc Newson. Inoltre, sono in vendita anche mobili e gioielli di antiquariato siriano, tutti di grande valore.
Ma quello aperto in Siria non sarà certamente l’ultimo negozio Villa Moda: tra i progetti futuri dello sceicco ci sono, infatti, l’apertura di un analogo centro in Bahrein progettato da Marcel Wanderse un altro nel souk di Teheran.

I punti vendita Villa Moda nel mondo:
www.villa-moda.com

Avatar

Written by Redazione

America’s cup ‘on tour’ approda a Milano

Contro le rughe Tensifill Filler Effect di Korff