in , ,

Villa Necchi Campiglio

Un gioiello dell’architettura moderna nel cuore di Milano

Vi abbiamo parlato della mostra “Villa Necchi – Dettagli di vita e nuove visioni” allestita fino al 6 maggio 2012 nella lussuosa dimora milanese appartenuta al nucleo familiare composto da Angelo Campiglio, sua moglie Gigina Necchi e sua cognata Nedda.

Ora vi vogliamo raccontare qualcosa della prestigiosa location in via Mozart 14, proprietà del Fondo Ambiente Italiano.

La villa è stata realizzata dall’architetto meneghino Piero Portaluppi tra il 1932 e il 1935 per una delle famiglie più in vista dell’alta borghesia industriale lombarda.
A Portaluppi subentrerà Tomaso Buzzi, che, nel secondo dopoguerra, conferirà alle sale un aspetto più classico e tradizionale.

L’elevato stile di vita dei proprietari trasuda da ogni dettaglio dell’arredo.
In particolare il guardaroba delle sorelle Necchi vanta capi di alta moda: scarpe Ferragamo, cappelli Gallia Peter, una collezione di borse da invidia (Gucci e Hermès), e, fiore all’occhiello del set, un foulard in seta firmato e realizzato ad hoc pour Madame Campiglio nientemeno che da Christian Dior. Del resto il doppio appuntamento settimanale alla Scala delle nobildonne pretendeva una mise impeccabile.

Gli ambienti bagno, estremamente moderni per l’epoca, sono dotati di doppi lavabi, box doccia ampi con sistemi di bocchettoni a idromassaggio e conservano ancora tutti gli accessori delle signore di casa. Non passa di certo inosservato il beauty case griffato Gucci.

Beauty case griffato Gucci

L’abitazione ospita inoltre vere e proprie opere d’arte, come la Collezione Alighiero ed Emilietta de’ Micheli (con tele di Canaletto, Tiepolo, Marieschi e Rosalba Carriera) e, al piano terra, la Collezione Claudia Gian Ferrari che annovera capolavori italiani del XX secolo, tra cui Arturo Martini, Giorgio de Chirico, Mario Sironi.

Circonda la villa un rigoglioso giardino che ospita un campo da tennis e, novità assoluta per la prima metà del Novecento, una piscina.

Villa Necchi Campiglio, una casa museo che racconta un pezzo di storia della Milano della prima metà del Novecento, con i suoi riti, le sue mondanità, i suoi lussi.

Avatar

Scritto da Chiara

Londra 2012, aprono i Duran Duran

Mozzarella e vino, ed è subito estate