Victoria Cabello malattia: “Il mio calvario, non lo auguro a nessuno”

 

Victoria Cabello malattia: “Il mio calvario, non lo auguro a nessuno”

Victoria Cabello, conduttrice e attrice televisiva nota anche nel mondo della moda. Nel corso della sua carriera, soprattutto per gli esordi, ha partecipato a diverse altre campagne pubblicitarie, come quelle per Dufour, Aspro C500, Pantene, Swatch, Ferrero e Renault modus. La showgirl è scomparsa per parecchio tempo.  Quel che è successo in questi 3 anni e mezzo, ovvero da quando è terminata l’esperienza della Cabello nei panni di giudice di XFactor, è stato avvolto da un alone di mistero fino a poche ore fa quando Victoria Cabello ha annunciato il suo ritorno alle scene e ha spiegato anche che, a costringerla a stare lontana dai riflettori è stata una brutta e rara patologia, la malattia di lyme, dalla quale fortunatamente oggi può dirsi guarita completamente.

Chiamata la “malattia invisibile” poiché è difficile individuarla nonostante abbia sintomi, e conseguenze, molto debilitati come dolori articolari diffusi, disturbi neurologici e cardiaci, quando ha contratto la malattia di Lyme durante un viaggio, probabilmente negli Stati Uniti, per Victoria Cabello è iniziato un lungo calvario. “È giusto spiegare che mi sono allontanata dalla tv per ragioni di salute. In un viaggio all’estero ho contratto la malattia di Lyme e ho vissuto un calvario che non auguro a nessuno. Ora finalmente ne sono fuori. Ero fortemente debilitata, l’essere attaccata da un batterio così cattivo obbliga al riposo assoluto. A malincuore ho dovuto staccare con tutto” ha raccontato Victoria Cabello in una lunga intervista al Corriere della Sera. “All’inizio mi sentivo tremendamente stanca. Poi la cosa è andata peggiorando, ma non si arrivava a una diagnosi”.


Poco diffusa in Europa, e quindi anche in Italia, “Sono sempre stata un po’ avanti: anche in questo caso sono il primo personaggio pubblico in Italia ad aver sofferto di questa malattia. Resto una trend setter” dice scherzando la Cabello, questa malattia si può trasmettere col morso di una zecca infetta dal batterio Borrelia Burgdorferi, secondo il New York Times è “La malattia infettiva che si diffonde più rapidamente negli Stati Uniti dopo l’Aids”, ed è la stessa che ha messo in ginocchio Bella Hadid e la mamma Yolanda Hadid, che combattono contro una rara forma cronica di questo disturbo, oltre a Avril Lavigne, Richard Gere, George W. Bush e molte altre celeb.

 

Avatar

Scritto da Antonio

Moda italiana, la denuncia del New York Times: “Sarte sfruttate, l’orrore del Made in Italy”

Cristiano Ronaldo espulso, il feroce attacco della sorella: “Vogliono distruggerlo”