Vestirsi come una parigina: Il fascino dello stile francese

Ecco le regole su come vestire alla francese ed essere très chic

Il dilemma è sempre quello, la moda la fanno gli italiani o i francesi? Una risposta non c’è ancora, sta di fatto che tutti siamo affascinati dallo stile francese. È vero, l’abito non fa il monaco, però restano comunque alcuni elementi che determinano il look tipicamente parisienne che ci affascinano particolarmente. Basti pensare a figure di rifermento quali: Brigitte Bardot, Catherine Deneuve, Lea Seydoux o Charlotte Gainsbourg. Ecco alcuni consigli per vestirsi alla francese.

Basco

Negli anni ‘20 del Novecento è entrato definitivamente nei guardaroba delle donne diventando un accessorio iconico molto amato. Stiamo parlando del basco o meglio conosciuto come cappello alla francese. Il basco è un accessorio molto versatile e di stare bene a qualsiasi età, con quasi tutti i tipi di viso e con le varie acconciature, dal caschetto, ai capelli lunghi, dalla frangetta corta a quella lunga e spettinata come l’iconica Brigitte Bardot.

Foulard

La sua storia è antichissima, e se pensate al foulard la prima maison di moda che vi verrà in mente è certamente Hermès. Il foulard è alla stregua di un gioiello prezioso e insieme alla camicia bianca, il trench e il tubino nero, fa parte di quei must have, che ogni vera vittima del fashion, vorrebbe avere nel suo armadio.

Le righe marinière

La maglia Marinière o breton è un capo del vestiario marinaresco nato nel XIX secolo, simbolo di eleganza cinematografica. Dopo che Coco Chanel con la sua collezione del 1913 aveva reinventato il capo quale simbolo dello chic balneare, divenne un classico amato dalle donne di stile di tutto il mondo: Marilyn Monroe amava indossare la sua marinière rossa a Santa Monica mentre Audrey Hepburn la rese un pezzo chiave e intramontabile del suo guardaroba. Per non parlare di quello indossato da Brigitte Bardot nel film “Il Disprezzo” di Jean-Luc Godard.

Giacche bouclé

L’originale è stata ideata nel lontano 1954 dall’ormai mitologica Coco Chanel, che in occasione di un viaggio in Scozia scopre il tweed e decide di declinarlo in modo femminile, dando vita all’ormai iconica giacca Chanel. è un capo che fa sempre comodo avere nel proprio armadio. Perché è una giacca senza tempo, che non passa mai di moda, ma soprattutto perché è trasformista e consente di creare moltissimi outfit.

Scarpe alla francesina

Per “francesina” si intende, quindi, la scarpa stringata con una leggera scollatura sulla caviglia che abbraccia il collo del piede, spesso con tacco, e rappresentano la versione femminile della scarpa allacciata da uomo. Molto diffuse in Francia nel periodo antecedente la rivoluzione come calzature per damigelle e popolane, a partire dagli anni ’30 del Novecento cominciano ad essere indossate consapevolmente dalle donne, che fanno dello stile alla garçon un mezzo per esprimere una nuova idea di femminilità.

Avatar

Scritto da chiaradinunzio

Lady Gaga in piumino B James e stivali Zanotti dice "No!" all'estate

Lady Gaga in piumino B James e stivali Zanotti dice “No!” all’estate

Rimedi per l’estate: fuori le gambe sono arrivati leg contouring e autoabbronzanti