Luxgallery > Celebrità > Veronica Plebani, un’atleta paralimpica che diffonde Body Confidence

Veronica Plebani, un’atleta paralimpica che diffonde Body Confidence

La paralimpica italiana Veronica Yoko Plebani, 8 anni fa è stata costretta ad un nuovo inizio. A 15 anni, Plebani, che ora ne ha 23, ha contratto una forma acuta di meningite batterica, che ha lasciato il suo corpo, in particolare le braccia e le gambe, gravemente cicatrizzato e compromesso. «All’inizio, l’idea di dover rivedere tutti i miei amici così diversa da come fossi sempre stata mi spaventava davvero, ma fortunatamente quella sensazione non è durata a lungo», dice. E’ stato il sostegno della famiglia e degli amici, così come la sua stessa forza interiore, a farla andare avanti. E nonostante tutto, Plebani, un’atleta da sempre, si è adattata al suo nuovo corpo e ha portato la sua sportività ad un nuovo livello, entrando nel Kayak Canoa Club Palazzolo nella sua città natale, Palazzolo sull’Oglio, nel nord Italia.

«Dopo la mia malattia, non ho deciso di dimostrare qualcosa», dice. «Ma nei primi mesi fuori dall’ospedale, lo sport mi ha mostrato quante cose incredibili potesse fare il mio corpo e, in qualche modo, mi ha fatta amare di più». Prima della sua battaglia con la meningite era una snowboarder, ma in seguito Plebani ha comunque continuato a rappresentare l’Italia ai Giochi Paralimpici. Nel 2017, ha conquistato un altro sport, il paratriathlon, e guadagnato una coppia di medaglie d’oro, ai Campionati del Mondo di Paratriathlon ITA 2017 e ai Mondiali di Paratriathlon di Besancon ITU 2017.

Oltre a un intenso programma di allenamento e ai suoi corsi di scienze politiche all’Università di Bologna, la Plebani non solo mantiene aggiornati i suoi fan su Instagram, ma si impegna anche a pubblicare foto di se stessa con messaggi ispiratori di trionfo e trasformazione. «All’inizio non ero così sicuro di mostrare il mio“nuovo corpo” con tutte queste cicatrici, ma poi ho capito che poteva contribuire a rompere pregiudizi e stereotipi», spiega. «Quando ho condiviso le mie foto in costume da bagno per la prima volta, sono rimasta scioccato da tutti i messaggi positivi.» Ricorda con orgoglio un episodio in cui un fan ha confessato di avere una cicatrice simile, ma aveva avuto paura  che coi pantaloncini o col costume da bagno si sarebbe vista, fino a quando ha visto la Plebani farlo. «Con le varie campagne sulla body confidence, i social media stanno contribuendo a creare una società più sicura».

Veronica Plebani è ora un membro del team di professionisti italiani di triathlon 707Team e spera di qualificarsi per i Giochi Paralimpici 2020 a Tokyo. Ma lei non è mai troppo impegnata per essere un faro della body positive: «Se posso aiutare, anche solo una ragazza o un ragazzo, a sentirsi più fiducioso nel suo corpo, questo significa per me il mondo».