Van Gogh, Vicenza: alla Basilica Palladiana la mostra sul genio olandese

Al via alla Basilica Palladiana di Vicenza la mostra dedicata a Van Gogh

Se abbiamo già parlato delle mostre imperdibili il prossimo autunno allestite nelle principali città italiane, quest’oggi parliamo di un’esposizione imperdibile che collaborerà a trasformare Vicenza in uno dei più importanti centri culturali italiani. Stiamo parlando della mostra “Van Gogh. Tra il grano e il cielo” che aprirà nella città veneta il prossimo 7 ottobre e sarà visitabile sino all’8 aprile 2018.

“Van Gogh. Tra il grano e il cielo”, è questo il titolo della mostra curata da Marco Goldin che –  promossa dal Comune di Vicenza e da Linea d’ombra – porterà a Vicenza 43 dipinti e 86 disegni del genio olandese. Come si legge in una nota ufficiale, l’esposizione “ricostruisce con precisione l’intera vicenda biografica, ponendo dapprincipio l’accento sui decisivi anni olandesi, che dall’autunno del 1880 nelle miniere del Borinage, per la verità in Belgio, fino all’autunno del 1885 a conclusione del fondamentale periodo di Nuenen, sono una sorta di stigmate infiammata e continuamente protratta. Una vera e propria via crucis nel dolore e nella disperazione del vivere. Sarà come entrare nel laboratorio dell’anima di Van Gogh, in quel luogo segreto, solo a lui noto, nel quale si sono formate le sue immagini. Spesso nella condivisione dei temi in primo luogo con Jean-François Millet e poi con gli artisti della cosiddetta Scuola dell’Aia, una sorta di versione olandese della Scuola di Barbizon. E puntualmente alcune delle loro opere verranno esposte a confronto”.

La mostra “Van Gogh. Tra il grano e il cielo” – allestita nella Basilica Palladiana di Vicenza – offrirà anche al pubblico un allestimento innovativo che terminerà nella proiezione di un film creato ad hoc per l’occasione, utile alla ricostruzione della vita di Van Gogh.  Infine, in un grande plastico di circa 20 metri quadrati, si potrà ammirare la ricostruzione della casa di cura per malattie mentali di Saint-Paul-de-Mausole a Saint-Rémy, dove Van Gogh scelse di ricoverarsi dal maggio 1889 al maggio 1890. Maggiori info su www.lineadombra.it.

In copertina: Vincent van Gogh, Il ponte di Langlois a Arles, 1888 olio su tela, cm 49,5 x 64 Colonia, Wallraf-Richartz-Museum & Fondation Corboud © Rheinisches Bildarchiv Köln – Courtesy of Ufficio Stampa Esseci

Rebecca Fassone

Scritto da Rebecca Fassone

Festival della Letteratura di Viaggio 2017: al via la X edizione

Mostra del Cinema di Venezia: i look da sogno delle star sul red carpet di Venezia74