Van Gogh, Mirò e Gris all’asta a Londra

Redazione
03/02/2012

Il 7 febbraio 2012 da Christie’s a Londra verranno messi all'asta capolavori artistici quali Painting-Poem di Mirò, Le livre di Juan Gris e Vue de l'asile di Van Gogh

Van Gogh, Mirò e Gris all’asta a Londra

Da Christie’s il 7 febbraio

Il 7 e 8 febbraio 2012 da Christie’s a Londra durante Impressionist and Modern Art and The Art of the Surreal Evening and Day sales andrà all’asta, tra gli altri capolavori, la prima parte della collezione di Hubertus Wald, filantropo tedesco di Amburgo.
Dopo la raccolta di Lady Forte, che ha avuto un grande successo di vendita, ecco un’altra collezione d’arte destinata a segnare record o cifre di vendita da capogiro.

Si tratta infatti di una delle raccolte più belle d’Europa di arte del XX Secolo, con opere delle Avangiardie e di una selezione di antichità e maestri rinascimentali. Tra i nomi Delaunay, Ernst, Picabia, Manzoni, Fontana. Le vendite avranno un risvolto charity e andranno a favore della Hubertus Wald Charitable Foundation per la ricerca medica.

Painting-Poem di MiròDopo questo appuntamento, ecco gli altri eventi: Post War and Contemporary Art Evening and Day sales il 14 e 15 febbraio, Antiquities il 26 aprile e Old Master Paintings il 3 maggio.

Inoltre, durante le aste del 7 e 8 febbraio saranno messi all’incanto capolavori appartenuti ad Elizabeth Taylor, dopo le aste dedicate ai gioielli appartenuti alla famosa attrice americana. 

Il top lot è l’opera cubista Le livre di Juan Gris valutato fino a oltre 28 milioni di dollari seguito da Painting-Poem le corps de ma brune puisque je l’aime comme ma chatte habillée di Mirò, della raccolta della Taylor, che può toccare il costo di 14 milioni, un misto di astrattismo, parti liriche e forme libere del 1925, un lavoro che ha segnato un’epoca.

Ecco poi  Vue de l’asile et de la Chapelle de Saint-Rémy di Van Gogh che supera gli 11 milioni di dollari di stima, una tela luminosa che gica sul contrasto tra colori caldi e freddi per rappresentare il paesaggio autunnale, anch’esso della collezione dell’attrice scomparsa.

E ancora Dalì, Delvaux, de Chirico e molti altri.
C’è aria di record!