Valentino primavera estate 2014

Mode à Paris

Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli hanno presentato durante la penultima giornata di Mode à Paris una collezione di Valentino davvero splendida.

Ad ispirare i capi della primavera estate 2014 della maison italiana simbolo di lusso allo stato puro è l’archivio dei costumi teatrali dell’Opera di Roma, omaggio ai costumisti italiani e all’abilità manuale tipica delle botteghe dell’arte.

Valentino celebra dunque la sartorialità italiana e come sempre lo fa partendo dalla ricerca dell’eccellenza superando ogni volta se stesso.

Sulla passerella trovano spazio tuniche, vestiti in pizzo, gonne ampie, pantaloni che segnano la vita e si allargano sul fondo e cappe geometriche e asimmetriche.

Rigore e opulenza convivono in mise sensuali ed elegantissime. Oltre 70 outfit che ripercorrono epoche differenti e raccontano usi e costumi di etnie lontane raccontando così le tante sfaccettature dell’essere femminili pur rimanendo sempre fedeli ai canoni estetici della maison.

La palette è intensa giocata su vare tonalità del verde, rosso e nero. Ai piedi scarpe basse mentre immancabile è il cerchietto in pelle con borchie che dona all’acconciature un sapore rinascimentale.

Mode à Paris, come abbiamo visto, è stata per la maison Valentino anche l’occasione per presentare un volume con più di 250 illustrazioni a colori e in bianco e nero, che rende omaggio agli accessori iconici disegnati dalla griffe.

Avatar

Written by Francesca

Ice-Q, il ristorante è a 3000 metri

Beckham, casa di lusso venduta