Vacanze: nuove mete per l’arte

Da Porto Cervo a Viareggio, dal Trentino Alto Adige alla Calabria le nuove gallerie e i nuovi musei da non perdere durante la pausa estiva
Se non vi accontentate di yacht, boutique di lusso e locali, sport e relax per le vostre vacanze ma volete dare spazio anche all’arte e alla cultura, non mancano novità interessanti nei luoghi più frequentati o di passaggio con nuove gallerie, nuovi musei e interessanti riaperture.

Tre le novità in Toscana, con l’inaugurazione di una importante galleria in Versilia, del nuovo Museo della Ceramica vicino a Firenze e di una galleria dedicata all’arte contemporanea nel pistoiese.

Chi passerà l’estate a Viareggio non può perdere la collezione della GAMC, Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea al Palazzo delle Muse, con capolavori del XX secolo di pittura, scultura e grafica, con nomi quali Pablo Picasso con “Le minotaure assillante une femme”, Marc Chagall, Juan Miró con “Invention du feu”, Giovanni Fattori, Giorgio de Chirico, Renato Guttuso, Emilio Vedova.
Oltre tremila sono le opere, provenienti, soprattutto, da donazioni di privati e dalle acquisizioni del Comune di Viareggio. Delle quali ben duemila fanno parte della collezione Pieraccini, con una variegata antologia che spazia dagli Impressionisti, con artisti del calibro di ManetGauguin, alle Avanguardie storiche, fino alle correnti contemporanee, con opere di Sebastian Matta, Man Ray, Alechinski, Appel, Cesar, Dubuffet, Calder, Lichtenstein, Oldemburg, Arp, Vasarely.
Disposta su 1600 metri quadrati di superficie espositiva, la galleria dedica uno spazio importante alla più grande raccolta pubblica dell’artista viareggino Lorenzo Viani (1882-1936), un corpus di 102 pezzi fra cui 17 matrici xilografiche e l’unica scultura ad oggi nota del Maestro. Corposo è anche il numero di opere di artisti della Versilia e non, che hanno avuto uno stretto legame con la città, come Sandro Luporini, Moses Levy e Umberto Bonetti, solo per citarne alcuni.

Spostandosi a Montelupo Fiorentino, gli amanti della ceramica potranno dilettarsi al nuovo Museo della Ceramica con oltre 1.200 maioliche dal ‘200 al ‘700, di cui 400 inedite. Frutto di 35 anni di scavi, presenta tra i pezzi più preziosi, il celebre Rosso di Montelupo, bacile del 1509 decorato a grottesche su fondo giallo e rosso, appartenuto alla collezione Rothschild di Parigi, capolavoro della maiolica rinascimentale.

Di tutt’altro genere la mostra d’esordio, visitabile fino al 26 luglio, della galleria Overlook di Quarrata, con un omaggio ai linguaggi e alle tradizioni culturali di un continente come l’Africa, ancora poco conosciuto per l’arte contemporanea, ma carico di risorse inesauribili di energia, vivacità e talento. Lo spazio espositivo è dedicato all’arte contemporanea e Piccola Africa, che raccoglie le opere di alcuni dei maggiori artisti africani, è un viaggio nell’Africa odierna, raccontata attraverso tecniche artistiche proprie che rievocano e rielaborano le antiche radici e tradizioni dei vari popoli per leggere e interpretare la quotidianità. Dall’Etiopia al Senegal, sfilano le opere di personalità come George Lilanga, Benard Asante e Margaret Majo.

In Sardegna, Porto Cervo ospita dal 13 giugno l’Mdm Museum, Monte di Mola Museo, con la mostra inaugurale Rotella Playing Artypo – a cura di Luca Massimo Barbero, in collaborazione con la Fondazione Mimmo Rotella. La rassegna è incentrata appunto sugli artypo, il risultato del lavoro di Mimmo Rotella sulle immagini pubblicitarie, per dar luogo a nuove icone straordinariamente attuali, concepite quasi sradicando l’immaginario visivo della collettività. Il Museo è parte di un più ampio progetto, nato nel 2001 e realizzato da Gocil srl, che vuole rilanciare la propria vocazione alla cultura e all’arte, con il progetto della Promenade du Port della cittadina della Costa Smeralda.

Chi sceglie come meta la Calabria o la Sicilia può ammirare capolavori di arte contemporanea o antica grazie a due nuove strutture a Catanzaro e Palermo.

Punta su un vasto patrimonio d’arte del passato da unire al contemporaneo il Marca, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, di Catanzaro con uno spazio dedicato ancora una volta a Rotella, il più celebre degli artisti catanzaresi, con la mostra “Lamiere”. Lo spazio è al centro di un progetto grande e ambizioso, voluto dalla Provincia di Catanzaro, e ospita circa 120 opere tra dipinti e sculture, dal XVI al XX secolo, dalla splendida tavola di Antonello de Saliba, a Battistello Caracciolo, Mattia Preti, Salvator Rosa e Andrea Sacchi. Nel seminterrato trova spazio, invece, il centro polivalente di cultura contemporanea.

Palermo è invece la sede della nuova Fondazione per l’Arte Contemporanea, GOCA, acronimo di Gallery of Contemporary Art, che ha iniziato le sue attività con Vanessa Beecroft, per la prima volta impegnata in un progetto sul territorio siciliano.

In Trentino Alto Adige quest’estate gli amanti dell’arte contemporanea troveranno mostre ed eventi particolari grazie a Manifesta 7. Inoltre, è stato da poco aperto il nuovo Museion, con “Sguardo periferico e corpo collettivo” che mette in relazione numerose opere della collezione, tra cui i primi nuovi acquisti, importanti depositi di collezionisti e prestiti di musei e collezioni italiani e internazionali. La mostra discute la questione dei corpi collettivi nell’arte visiva contemporanea, in considerazione della sua stretta relazione con l’architettura e la performance, e in modo particolare con la danza.

Per una pausa dall’arte contemporanea, potete recarvi al Museo Retico di  Sanzeno, riaperto da poco, che conserva anche le testimonianze del passaggio dei Goti e dei Longobardi e del periodo medievale. Qui sono esposti i tanti reperti emersi dagli anni Venti del secolo scorso da numerose campagne di scavo che hanno permesso di ricostruire la lunga storia della valle. L’allestimento ci conduce attraverso un suggestivo “pozzo del tempo” tra i millenni mostrandoci l’evoluzione del luogo tramite attrezzi per il lavoro agricolo, oggetti di culto, statue, corredi funerari, cimeli di bronzo, epigrafi e testimonianze della diffusione del Cristianesimo.

Infine, per chi si reca in Costa Azzurra, da segnalare la riapertura del Musée Fernand-Léger di Biot, nell’immediato entroterra fra Nizza e Antibes. Il museo – installato su un promontorio – si compone di tre grandi sale, molto luminose, adatte ad esporre opere di qualsiasi natura. Un grande mosaico, realizzato su disegno di Léger, ricopre una parte delle pareti della facciata Sud. La riapertura del museo è accompagnata da una mostra temporanea, che mette a confronto le opere di Léger sul tema dei loisirs con quelle di alcuni fotografi, come Doisneau, Willy Ronis, Brassaï, Cartier-Bresson.

GAMC – Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea – Palazzo delle Muse
Piazza Mazzini, 22 – 55049 Viareggio
Info: tel. +39 0584966343
[email protected]
http://www.gamc.it/

Museo Montelupo
Piazza Vittorio Veneto 8-10 – 50056 Montelupo Fiorentino (FI)
tel. 0571 51352 – 51087 – 51543
[email protected]
http://www.museomontelupo.it

Galleria Overlook
Via Della Madonna 52 – Quarrata (Pt)
Info: 0573775753
[email protected]
www.overlook.it

mdm – museum PromenadeduPort – Via del Porto Vecchio 1 07020 Porto Cervo Arzachena (OT)
Info: 078992225
[email protected]
http://www.gocilgroup.com

Museo Marca
Via Alessandro Turco – Catanzaro
www.provincia.catanzaro.it

Museion – Museo d’arte moderna e contemporanea
I-39100 Bolzano, via Dante 6
t +39 0471 22 34 11, f + 39 0471 22 34 12
[email protected]
http://www.museion.it

Cassa/Ingresso: t +39 0471 22 34 13
Museo Retico
Via Nazionale, 50 – Sanzeno (Trento)
Info: 0463 434125
www.comune.sanzeno.tn.it

Musée national Fernand Léger
Chemin du Val de Pome
06410 Biot
Renseignements
Tél : 04 92 91 50 30
Fax : 04 92 91 50 31
http://www.musee-fernandleger.fr/

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Aldo Coppola: nuova linea di solari

Capelli al sole