Un’asta per Balla

Le opere del genio futurista all’incanto a Roma

Alla Casa d’Aste Babuino di Roma dal 2 al 4 marzo 2010, con esposizione dal 26 febbraio al 1 marzo, si terrà un’asta dedicata a Giacomo Balla.

Verranno messi all’incanto alcuni degli arredi e dei dipinti appartenuti a uno dei fondatori del Futurismo. Tutte le opere provengono dalla casa-studio di Balla, dove visse con la famiglia dal 1929 al 1958, sita al quarto piano di via Oslavia 39/B, appartamento tutto arredato con oggetti e mobili realizzati dall’artista stesso.

Tra le opere di pittura risalenti agli anni ’20 e ’30 del Novecento, la collezione comprende il ritratto delle figlie Luce ed Elica titolato ‘Gioco di bimbi’ del 1920 (stima € 80.000-90.000). Inoltre, si propone l’opera ‘Linee andamentali + spazio’ del 1925 (stima € 40.000-60.000), ‘Motivi’ del 1926 (stima € 40.000-50.000), ‘Linee di forza’ del (stima € 40.000-60.000), inoltre, ‘Le pere di Colonna’ del 1947 (stima € 50.000-70).

La collezione comprende anche dei piccoli paesaggi dell’ultimo periodo, degli anni ’40 e ’50 del Novecento, e ancora disegni e schizzi raffiguranti le figlie, ed una scultura ritratto.

Inoltre, sono presenti oggetti di arredo ed utensili, quali anche vassoi e piatti ed un tappeto disegnato dall’artista e titolato ‘Geometrie’ (stima € 100.000-130.000). Infine, saranno presenti alcune opere della figlia Elica, che erano conservate in casa Balla.

Tra i Maestri Italiani del Novecento opere di Mario Sironi, Carlo Carrà, Giuseppe CapogrossiRenato Guttuso, Fortunato Depero, Salvatore Fiume.

Tra i Maestri dell’Arte Contemporanea, Mimmo Paladino, Alighiero Boetti, Francesco Clemente, Mario Schifano, Sandro Chia.

www.astebabuino.it 

Avatar

Written by Redazione

Chopin celebrato alla Scala

Mode à Paris: il calendario