Una giornata al polo

Sport e gusto con Fausto Borella

Lo sport dei Re; questo è il polo. Uno sport che gratifica immensamente, ma anche uno sport impegnativo: per fare fronte al forte impegno fisico è necessario allenarsi con regolarità e per affrontare il rischio è necessaria una buona dose di coraggio. L’aspetto logistico non è da meno: basti pensare che per un singolo torneo, un team si sposta con più di venti cavalli. Le fatiche, però, vengono ampiamente ripagate dalla soddisfazione che traggono sia i giocatori, che coloro che questo mondo lo vivono da spettatori.

Località mozzafiato, animali stupendi, atmosfera internazionale, alberghi di lusso e ristoranti a cinque stelle, automobili il cui rombo fa voltare la testa ai passanti, bellissime donne, uomini affascinanti. Come può un ambiente che offre tutto questo non essere, a dir poco, stimolante? Il polo giocato non è ovviamente per tutti, ma la completezza di questo mondo fa sì che lo si possa vivere anche da bordo campo: intorno alla superficie in erba sulla quale i giocatori, con grinta e sportività, si battono per la vittoria, il pubblico sorseggia champagne e, accompagnato dalla voce suadente ed esperta dello speaker, segue il match godendosi il lusso, l’esclusività, l’intensità dei momenti.

Sono proprie queste le caratteristiche distintive che hanno spinto Fausto Borella, enogastronomo e presidente di Maestrodivino ad affacciarsi su un mondo fino ad allora a lui sconosciuto. Nato come sommelier, Borella è stato per due anni l’esperto di olii per la rubrica ‘Gusto’ del TG5,  nonché  ideatore di diverse trasmissioni sui prodotti della terra. Con la creazione di Maestro d’Olio, incomincia a organizzare corsi e degustazioni, accompagnando gli amanti del gusto “made in Italy” alla scoperta di ciò che di meglio il nostro Paese ha da offrire. E’ durante il più importante evento equestre del panorama italiano, Piazza di Siena a Roma, che entra in contatto con il Polo Club Saint Tropez e con questo magnifico sport. Ne rimane affascinato e decide di “imbarcarsi” in un’avventura in un mondo unico, avventura che incomincia offrendo i suoi prodotti e servizi a tutti i presenti alla Coupe de l’Hippocampe 2009 proprio al Polo Club Saint Tropez, portando così un po’ d’Italia alla primavera della Costa Azzurra.

Ma perché il polo? Perché le persone che vivono questo lifestyle unico, sono persone abituate al meglio, persone certamente in grado di apprezzare la qualità dei prodotti e dei servizi di Maestrodivino. In fondo, tutto ciò che gira intorno all’antico gioco del polo è alta gamma e dunque, quale posto migliore per prodotti che così ben si collocano in questa categoria? Che a gustare queste prelibatezze siano gli spettatori che con il fiato sospeso assistono alle partite, o che siano i giocatori che dopo l’intenso sforzo sono ben felici di allietare i loro palati con le prelibatezze offerte, è irrilevante; ciò che è certo è che tutti i presenti alle manifestazioni saranno in grado di apprezzare pienamente ciò che Maestrodivino, con cura e attenzione ai dettagli, propone.

Allegra Nasi

Written by Francesca

Gianfranco Ferrè, gioielli in partnership con Damiani

L’estate a Villa Borromeo Visconti Litta